ISTITUTO COMPRENSIVO SANTA CHIARA
Tel.0831 1987313 / 14 3808349910 Fax 0831 1987224
CF 91071240740
www.icsantachiarabrindisi.it [email protected]
Viale Togliatti, 4
a.s. 2013/2014
Premessa
•
•
•
•
Il presente Piano dell‘Offerta Formativa è elaborato in applicazione del Regolamento
sull'Autonomia scolastica (DPR.275/99).
Nell'esplicitare la progettazione curricolare, extra-curricolare, educativa ed organizzativa della
scuola, si pone in continuità con le esperienze più significative realizzate nei tre diversi ordini
di scuola, riflette i bisogni educativi espressi dal contesto sociale in cui opera e propone un
modello funzionale al miglioramento dell'efficacia del processo di insegnamentoapprendimento e alla qualità del servizio scolastico.
Quale documento che delinea l'identità della scuola, fa propri obiettivi ed esigenze espressi
dalle componenti scolastiche al territorio così che le scelte operate risultino ispirate a criteri di
coerenza, integrazione, flessibilità e responsabilità.
Nel POF trovano collocazione le finalità educative e formative, pensate in un’ottica di
multiculturalità, valori quali il rispetto della persona, dell’ambiente, della diversità, considerata
quest’ultima una risorsa per aiutare ogni alunno a pensare, agire e crescere per affrontare con
autonomia e competenza il proprio futuro
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
1
Il POF è il documento costitutivo dell’identità culturale e progettuale
dell’Istituto Comprensivo “Santa Chiara” di Brindisi
Esplicita la progettazione curriculare, extracurriculare,
educativa, formativa ed organizzativa
Valorizza tutte le risorse umane, professionali, strutturali,
sociali ed economiche
La mission della scuola, nel rispetto dei valori della Costituzione, si ispira ai seguenti principi:
:
diritto all’educazione, all’istruzione e alla formazione
sviluppo della persona nel rispetto dell’ identità
sociale, culturale, umana di ciascuno
“Non uno in meno” è l’obiettivo irrinunciabile: la scuola si impegna a garantire il successo formativo a tutti gli alunni
attraverso:
la collegialità e la corresponsabilità del lavoro dei docenti
nel rispetto della libertà d‘insegnamento
attivazione di percorsi integrati interculturali ed
interdisciplinari attenti alla valorizzazione di ciascuno
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
2
Fare scuola attraverso buone pratiche
Organizza percorsi di studio coerenti con i
traguardi per lo sviluppo delle competenze
individuali , secondo un curricolo orizzontale
e verticale
Adegua l’organizzazione scolastica ai bisogni
formativi dell’utenza e del territorio
POF
Predispone strumenti per la verifica e la
valutazione del processo formativo nel suo
complesso
Sollecita la corresponsabilità educativa dei
genitori e delle agenzie formative del
territorio
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
3
Lettura del Contesto
L’Istituto Comprensivo Santa Chiara è una comunità educante, accoglie alunni dai 3 ai
14 anni, valorizza la diversità come risorsa, stipula un contratto formativo sul
rapporto di collaborazione e fiducia tra scuola, famiglia e territorio, con
l’intenzionalità dichiarata di agevolare ogni alunno nel percorso di crescita cognitiva,
relazionale, affettiva, motoria verso una sempre maggiore e consapevole
acquisizione di competenze per essere, saper fare e saper essere.
Si configura come scuola che accetta e riconosce la responsabilità di garantire
l’inclusione, la promozione cognitiva e formativa, l’orientamento, la metodologia
dello studio e il pensiero critico dei suoi allievi.
Si definisce tramite un confronto tra le componenti della comunità educante, il territorio,
le reti formali e informali.
Si sostanzia nel Piano dell’Offerta Formativa, ma si realizza attraverso la capacità dei
docenti di adottare metodologie adeguate alle classi e ai singoli alunni, che
consentono al ragazzo di raggiungere il successo formativo.
È una scuola che educa, tira fuori il meglio che c’è in ogni allievo, con gli strumenti che
le sono propri: gli strumenti della cultura la quale, come afferma Bruner, «plasma la
mente, ci fornisce l’insieme degli attrezzi mediante i quali costruiamo non solo il
nostro mondo, ma la nostra concezione di noi stessi e delle nostre capacità». (La
cultura dell’educazione)
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
4
Organizzazione dell’Istituto Comprensivo
“Santa Chiara”
• Strutture
Scuola d’Infanzia Jean Piaget: n° 5 aule, un atrio, uno spazio
laboratorio, un salone, una cucina , una dispensa, servizi igienici
ed ampio giardino.
Scuola d’Infanzia San G. Bosco: n° 5 aule curriculari,una
cucina, un ampio giardino e un giardino interno, un atrio,
blindata in comune con la scuola primaria.
Scuola Primaria Don Lorenzo Milani Via san G. Bosco : n° 10
aule, due ampi atrii, un giardino, due aule laboratorio.
Scuola Primaria Don Lorenzo Milani Via Magenta : n°11 aule,
3 atrii,, un’aula multimediale, un laboratorio scientifico, un
cortile giardino, una biblioteca situata nel mezzo del giardino.
Scuola Secondaria di I grado Marco Pacuvio: n° 17 aule,
un’Aula magna fornita di attrezzature di amplificazione, una
presidenza, laboratori, una sala professori, un archivio, una
biblioteca e una sala Lettura, spazi per gli strumenti musicali,
una palestra e un vasto giardino.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
5
Tempo-scuola e orario di funzionamento
Scuola
dell’Infanzia
Scuola
Primaria
Scuola
Secondaria di
I grado
40 ore settimanali su
5 giorni
dal lunedi al venerdi
N° 27 ore settimanali
dal lunedi al venerdi
dalle 8,00 alle 16,00
con servizio mensa
dalle 8,00 alle 13,30
N°30 ore
settimanali dal
lunedi al venerdì
Tutti i giorni
dalle 8,00 alle 14,00
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
6
Monte ore settimanale di ciascuna disciplina
Scuola Primaria
Monoennio
I Biennio
II Biennio
Religione Cattolica
2 ore
2 ore
2 ore
Italiano
7 ore
7 ore
7 ore
Inglese
2 ore
2/3 ore
3 ore
Storia-Geografia
5 ore
5/4 ore
4 ore
Matematica
6 ore
6 ore
6 ore
Scienze
2 ore
2 ore
2 ore
TecnologiaInformatica
1 ora
1 ora
1 ora
Musica
1 ora
1 ora
1 ora
Arte e Immagine
2 ore
2 ore
2 ore
Corpo Movimento e
Sport
1 ora
1 ora
1 ora
Programmazione delle attività didattiche
Scuola dell’Infanzia : Tutti i docenti si riuniscono ogni 15 giorni presso la Scuola Sec. di I°grado
Scuola Primaria: Tutti i docenti si riuniscono 4 ore ogni 15 giorni presso la Scuola Sec. di I° grado
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
7
Monte ore settimanale
Scuola secondaria di I° grado
Italiano
Italiano
6
Storia- Cittadinanza e Costituzione
2
Geografia
2
Matematica
4
Scienze
2
Inglese
3
Francese/Spagnolo
2
Arte e immagine
2
Musica
2
Scienze motoria e sportive
2
Tecnologia
2
Religione
1
Strumento musicale
2
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
8
Risorse umane
• Popolazione scolastica
SezioniClassi
Diversabili
Non si
avvalgono
della RC
Stranieri
Totale
alunni
Infanzia
S.G. Bosco
5
1
1
0
136
Infanzia
Piaget
8
2
0
0
132
Primaria
Tempo pieno
10
11
0
0
228
Primaria
Tempo norm.
11
10
4
2
250
Secondaria
di I grado
16
22
10
6
320
Totale
48
46
15
8
1066
Istituto Comprensivo “Santa Chiara” –
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
9
•Personale non docente
• Personale docente
Infanzia
26
Primaria
50
Sec. I grado
52
•
Direttore dei Servizi Generali
Amministrativi
1
Assistenti Amministrativi
5
Collaboratori Scolastici
13
Orario di ricevimento
Dirigenza
dal lunedì al venerdì
anche con appuntamento
Segreteria
dal lunedì al venerdì
dalle ore 8,00 alle 9,00
dalle ore 11,00 alle 12,00
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
Docenti
incontri bimestrali con
le famiglie
1 ora al mese di
disponibilità secondo il
calendario affisso nei
plessi e presente sul
sito
10
Staff Dirigenziale
Dirigente
Scolastico
D.S.G.A.
Rossella De Donno
Elvira D’Alò
F.S.
Collaboratrici
Vicarie
Caterina Bruno
Emanuela Danese
Rosanna Calogiuri
Michela Cosolo
Antonietta De Bitonti
Rosaria Lanzano
Emere Pennetta
Emilio Perrone
Barbara Pulli
Giovanna Putignano
Sandra Taveri
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
11
Principi e finalità della scuola
La scuola
dell’infanzia
La scuola
• …concorre all’educazione e allo sviluppo affettivo, psicomotorio,cognitivo, morale religioso e
sociale dei bambini promuovendone le potenzialità di relazione, autonomia, creatività,
apprendimento e ad assicurare una effettiva eguaglianza delle opportunità
educative…contribuisce alla formazione integrale dei bambini e, nella sua autonomia e
unitarietà didattica e pedagogica, realizza la continuità educativa…con la scuola primaria ”
• …promuove, nel rispetto delle diversità individuali, lo sviluppo della personalità, ed ha il fine di
far acquisire e sviluppare le conoscenze e le abilità di base fino alle prime sistemazioni logicocritiche, di far apprendere i mezzi espressivi…di educare ai principi fondamentali della
convivenza civile…”
primaria
La scuola
secondaria
• … attraverso le discipline di studio, è finalizzata alla crescita delle capacità autonome di studio e
al rafforzamento delle attitudini alla interazione sociale, organizza ed accresce…le conoscenze e
le abilità…è caratterizzata dalla diversificazione didattica e metodologica in relazione allo
sviluppo della personalità dell’allievo,…sviluppa progressivamente le competenze e le capacità
di scelta…aiuta ad orientarsi per la successiva scelta di istruzione e formazione…”
di I° grado
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
12
Obiettivi generali del processo formativo declinati dal
nostro Istituto sulla base dei riferimenti normativi
Costruzione dell’identità personale attraverso la valorizzazione
dell’esperienza di ciascun allievo e del proprio ruolo nella realtà
sociale, culturale e professionale.
Conquista dell’autonomia dallo sviluppo delle abilità motorie allo
sviluppo di capacità, conoscenze, abilità, competenze, per un
rapporto sempre più articolato tra il “fare” ed il “pensare”
Integrazione critica e consapevole nella società contemporanea
attraverso la conoscenza della realtà, la costruzione di relazioni
interpersonali significative e la pratica dell’impegno personale e della
solidarietà sociale.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
13
Struttura dell’offerta formativa
1.Attività curriculari:
Piani di studio personalizzati delle attività
educative
Lo studio dello strumento è disciplina
curricolare ed è materia d’esame.
3.Verifica e valutazione:
Valutazione periodica interna
Valutazione esterna-Invalsi
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
2.Ampliamento dell’Offerta
Formativa:
Progetti extracurriculari
Progetti PON
14
Integrazione alle Attività curriculari
Oltre ai Piani personalizzati di studio dei diversi ordini di scuola nel nostro Istituto sono previste :
•
Attività di inserimento scolastico e sociale di alunni provenienti da culture altre
Il nostro Istituto accoglie alunni provenienti da altre culture con la convinzione che la scuola rappresenti il
luogo privilegiato dell’integrazione, della socialità e della costruzione del proprio futuro, senza tuttavia
perdere i riferimenti e le tracce delle proprie origini. A costoro vengono offerti percorsi di integrazione
interculturale sui modelli dell’uguaglianza delle opportunità e della valorizzazione delle differenze
culturali. I docenti interessati procedono ad elaborare piani di lavoro individualizzati, finalizzati a favorire:
l’inserimento scolastico, l’apprendimento linguistico, l’integrazione nella scuola e nella comunità sociale.
•
L’integrazione scolastica degli alunni diversabili
Rientra nel piano dell’offerta formativa l’integrazione di alunni diversabili e costituisce parte integrante
del complesso quadro in cui interagiscono più componenti professionali con competenze diverse. Tali
componenti ( Scuola-Famiglia-ASL) hanno il compito di leggere, interpretare e, successivamente,
organizzare le risposte alle problematiche che caratterizzano il contesto scolastico. Attraverso gli
strumenti a disposizione,Diagnosi funzionali, Profilo dinamico-funzionale, Piano educativo
Personalizzato, la nostra scuola persegue un progetto formativo che privilegia la differenziazione dei
percorsi,la flessibilità nella gestione dei tempi, degli spazi, delle attrezzature, delle metodiche, la
corresponsabilità, al fine di favorirne la piena integrazione scolastica e sociale.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
15
I
•
Progettualità Alunni D.S.A.
Secondo DDL del Senato il 19/05/2009 e DPR 122 del 22/06/2009, art. 10 “valutazione degli
alunni con DSA” e tenuto conto della nuova legge sui disturbi specifici di apprendimento
(L. 8 ottobre 2010 n. 170)
L DIRITTO ALL'ISTRUZIONE EARI
SUPPORTI
AI RAGAZZI CON DISTRURBI DELL’ APPRENDIMENTO VIENE GARANTITO:
•IL DIRITTO ALL'ISTRUZIONE E I NECESSARI SUPPORTI
•IL SUCCESSO SCOLASTICO E PREVENZIONE DEI BLOCCHI
NELL'APPRENDIMENTO
•LA RIDUZIONE DEI DISAGI FORMATIVI ED EMOZIONALI
•L’ ADOZIONE DI FORME DI VERIFICA E DI VALUTAZIONE ADEGUATE.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara” –
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
16
La Nota Ministeriale n. 4099 del 5 ottobre 2004 indica:
STRUMENTI COMPENSATIVI ESSENZIALI
- Tabella dei mesi, tabella dell’alfabeto, e dei vari caratteri.
- Tavola pitagorica.
- Tabella delle misure, tabella delle formule geometriche.
- Calcolatrice.
- Registratore.
- Computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico e sintesi vocale.
STRUMENTI DISPENSATIVI
- Dispensa dalla lettura ad alta voce, scrittura veloce sotto dettatura, uso del vocabolario,
- Studio mnemonico delle tabelline.
- Dispensa, ove necessario, dallo studio della lingua straniera in forma scritta.
- Programmazione di tempi più lunghi per prove scritte e per lo studio a casa.
- Organizzazione di interrogazioni programmate.
- Valutazione delle prove scritte e orali con modalità che tengano conto del contenuto e
non della forma.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
Tutte le misure devono essere utilizzate costantemente perché
indispensabili e vengono stilate, dopo aver redatto il PDP.
•
•
•
•
Il PDP è redatto basandosi su:
la diagnosi di uno specialista;
osservazioni/considerazioni del C d C;
aver ascoltato la famiglia;
aver tenuto conto delle caratteristiche del processo di
apprendimento di ogni alunno,tramite dialoghi e osservazioni;
Il Piano Educativo Personalizzato formalizza l’accordo tra i docenti e la famiglia
in merito alla formazione dell’alunno con DSA: esso deve essere condiviso dal
Consiglio di Classe, dal Dirigente Scolastico, dai Genitori e dall’Alunno.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
IL P D P contiene
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
i dati relativi all’alunno;
l’analisi della situazione di partenza dell’alunno;
l’indicazione precisa delle difficoltà che l’allievo incontra;
l’indicazione dei punti di forza dell’alunno;
il livello degli apprendimenti;
gli obiettivi essenziali e i contenuti fondamentali di apprendimento che l’alunno deve
acquisire nell’anno scolastico in corso;
le metodologie da adottare per ciascuna materia o ambito disciplinare in relazione alla
natura del disturbo (ad es. metodologie uditive e visive per alunni con problemi di lettura);
le misure e gli strumenti compensativi e/o dispensativi da adottare per ciascuna disciplina
per supportare l’alunno nel processo di apprendimento e da assicurare anche in sede di
Esame di Stato indicando tali strumenti nel Documento del 15 Maggio;
i criteri e le modalità di verifica e di valutazione (formativa e finale). Si valutano gli effettivi
livelli di apprendimento per ciascuna disciplina in relazione alla natura del disturbo (ad es. si
escluderà la valutazione della correttezza ortografica e sintattica per gli allievi disgrafici o
disortografici, e così via);
le modalità di accordo tra i vari docenti e con la famiglia in merito all’assegnazione ed alla
tipologia dei compiti a casa tenendo conto dei tempi e delle difficoltà di ogni alunno, delle
scadenze per le consegne, delle modalità (ad es. evitare le fotocpoie per il dislessico e
fornire supporti idonei), ecc.;
i rapporti con la famiglia.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
Progettualità Alunni B.E.S.
•
•
•
•
•
•
L’Istituto Comprensivo recepisce e attua le indicazioni di cui alla Direttiva ministeriale del 27
Dicembre 2012 e successive C.m 8 2013 e 23/12 /2013 che contengono le indicazioni
operative.
Il concetto di bisogni educativi speciali si basa su una visione globale della persona che si
accompagna efficacemente a quella del modello I C F della classificazione internazionale del
funzionamento disabilità e salute (International Classification of Functioning Disability and
Health), fondato sul profilo di funzionamento e sull’analisi del contesto come definito
dall’Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS2001).
La circolare articola il proprio intervento tenendo conto della suddivisione della citata
Direttiva nella quale gli studenti con Bes vengono classificati in 3 diverse categorie:
Disabilità
Disturbi evolutivi specifici (dsa ,deficit del linguaggio,deficit delle abilità non verbali,deficit
della coordinazione motoria,deficit dell’attenzione adhd ,fil);
Svantaggio (socio – economico linguistico e culturale).
Istituto Comprensivo “Santa Chiara” –
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
20
Curricolo Verticale
“L’itinerario scolastico dai tre ai quattordici anni, pur abbracciando tre tipologie di
scuola caratterizzate ciascuna da una specifica identità educativa e professionale, è
progressivo e continuo.”
•
La scuola delle competenze è una scuola che si preoccupa di dotare lo studente di risorse
intellettuali, di strumenti in grado di rendere operativi i saperi appresi. Questo traguardo
implica una didattica per competenze appresa in continuità, lungo l’intero percorso scolare,
da tutte le discipline o le aree disciplinari che, ciascuna nella propria specificità, concorrono al
processo formativo.
4 coordinate:
– Valorizzazione dell’esperienza
– Centralità del soggetto
– Centralità dell’apprendere ad apprendere
– Formazione intesa come processo continuo
• I mezzi, le vie, le risorse, i tempi sono chiaramente indicati nella progettazione.
• I contenuti sono scelti e organizzati tenendo conto della loro valenza valoriale, educativa e
scientifica, così da favorire la maturazione integrale della persona; la presentazione degli
stessi deve avvenire in maniera coinvolgente, creativa e graduale.
• Nell’organizzazione di un curricolo è fondamentale assegnare agli obiettivi trasversali lo
stesso valore di quelli generali e disciplinari, perché questi consentono al docente di
penetrare nella logica, non più sequenziale ma ramificata, dei giovani di oggi e a questi ultimi
di porsi con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico di fronte alle situazioni, ai
fenomeni, ai problemi.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara” –
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
21
Ampliamento dell’offerta formativa
Offre agli studenti la possibilità di studiare nel triennio uno strumento: pianoforte, violino,
fisarmonica, flauto, violoncello, percussioni, clarinetto, chitarra.
Progetti Extracurriculari d’Istituto
Scuola Primaria
Continuità educativa Scuola Infanzia,
Primaria e Secondaria di primo grado
Scuola dell’Infanzia
Continuità educativa Scuola Infanzia,
Primaria e Secondaria di primo grado
Inglese
Psicomotricità
Educazione alla salute, alla cittadinanza
attiva, alla pace, alla legalità
Avvio all’educazione motoria Giochi
sportivi studenteschi
Progetto Quotidiano in classe: Corriere
della sera/la Repubblica
Laboratori di Scrittura Creativa e di
Animazione alla lettura
Consiglio Comunale dei Ragazzi
Scuola Secondaria di I grado
Continuità educativa Scuola Infanzia, Primaria e
Secondaria di primo grado
Educazione alla salute, alla cittadinanza attiva, alla
pace, alla legalità
Orientamento
Avvio all’educazione motoria Giochi sportivi
studenteschi
Progetto Quotidiano in classe: Corriere della sera/la
Repubblica
Laboratori di Scrittura Creativa e di Animazione alla
lettura
Orchestra Scolastica e Coro
Progetto ministeriale Qualità e Merito
Consiglio Comunale dei Ragazzi
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
22
• Per gli alunni di scuola
Primaria
• Una bussola per
Orientars
• Me encanta el
Espanol!
• English for speakers of
italian language 1 e 2
• Il giornale scolastico
• Per gli alunni della
scuola sec.di I grado
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
docenti
• English time
Let’s play with English
• Il giornale scolastico
sec. di I grado
Primaria
Progetti PON
• Quali strategie in
situazioni”difficili” di
apprendimento
• La LIM e le
potenzialità
didattiche della rete
3
• Orientare
insegnando
• Per i docenti
23
Sono inoltre in corso progetti con il contributo
di esperti volontari
• Sportello pedagogico di ascolto per
studenti docenti genitori
• Laboratorio Psicomotricità funzionale
• Animazione alla lettura
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
24
Progetto Continuità
•Per garantire agli alunni dell’Istituto Comprensivo un percorso
formativo integrato e coerente, nel corrente anno scolastico è
previsto il Progetto Continuità, che prevede incontri periodici tra:
•alunni di 5 anni della scuola dell’infanzia, sia statale che paritaria
presente sul territorio e quelli della prima classe della scuola
primaria;
•alunni delle classi quinte della scuola primaria e quelli della prima
classe della scuola secondaria di I grado.
Gli incontri abbracceranno tutto l’arco dell’anno scolastico e permetteranno:
•agli alunni, di prendere confidenza con gli ordini di scuola successivi, con le diverse
discipline, le strutture, i laboratori, i docenti, le attività;
•ai docenti, di progettare percorsi educativi condivisi e integrati, di scambiarsi
informazioni utili sui piani di studio dei diversi ordini di scuola;
•alle famiglie e al territorio, di conoscere l’intero percorso educativo, didattico e
formativo messo in atto nei diversi segmenti dell’Istituto comprensivo “S.G. Bosco”.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013/2014
25
Valutazione
La complessità della funzione educativa e formativa della scuola richiede , parallelamente
al processo di programmazione , la predisposizione di un modello operativo per il
controllo, la verifica e la valutazione, con la funzione di rilevare non solo i risultati degli
apprendimenti da parte degli alunni, ma anche l’efficacia del servizio scolastico nel suo
complesso.
•
•
•
CRITERI PER LA VALUTAZIONE IN DECIMI NELLA SCUOLA PRIMARIA E
SECONDARIA DI 1° GRADO
In base a quanto disposto nel D.L. 1/09/2008 n° 137 relativamente alla valutazione del
rendimento scolastico degli studenti e preso atto dell’obbligo dal c.a.s., L.n.169/2008 e
C.M.n.100/2008,di esprimere in decimi la valutazione,sia periodica che annuale,degli
apprendimenti degli alunni, si ritiene che la misurazione delle verifiche e la valutazione
del rendimento scolastico siano intesi come strumenti utili ed efficaci a:
documentare l’attività didattica;
comunicare ed illustrare periodicamente alle famiglie i percorsi formativi;
rendere protagonisti, consapevoli e responsabili, gli alunni di percorsi di auto-eterovalutazione.
Le verifiche periodiche e tutte le volte che le attività lo richiederanno, anche per
apportare eventuali modifiche alla programmazione didattica.
In allegato si presentano in dettaglio i parametri di riferimento che guidano il processo
di valutazione nel nostro Istituto.
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013-2014
26
FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO
•
•
•
•
•
La formazione in servizio di tutto il personale della scuola è considerata
dal nostro Istituto un elemento imprescindibile del processo di
innalzamento della qualità del servizio e, di conseguenza, dell’esito
formativo degli studenti.
I canali attraverso i quali si esplica la formazione in servizio dei docenti
sono molteplici:
Autoaggiornamento continuo ed individuale;
Aggiornamento on line organizzati dal Ministero della Pubblica istruzione;
Corsi organizzati dall’Istituto in base ai bisogni formativi emersi dal
monitoraggio;
Partecipazione a corsi organizzati da Enti territoriali, Ufficio Scolastico
Regionale della Campania, Associazioni culturali, Ambientaliste,
Soprintendenza al patrimonio architettonico, paesaggistico…che abbiano
valore formativo e siano in linea con le attività previste dal POF.
Partecipazione ai Progetti PON
Istituto Comprensivo “Santa Chiara”
Brindisi
Piano dell’Offerta Formativa 2013-2014
27
Descargar

Introduzione