EUROPA DELL’ISTRUZIONE
Seminario Nazionale
La valorizzazione nella cooperazione europea
Bologna 21-23 Novembre 2005
Elisabetta Degiampietro
Commissione europea
DG Educazione e cultura
Diffusione e valorizzazione dei risultati
SOMMARIO

Che cos’è la valorizzazione?

La strategia della Direzione Generale
Educazione e Cultura della
Commissione europea

Prospettive future

Europa dell’istruzione e valorizzazione
2
1. Che cos’è la Valorizzazione?
Diffusione, trasferimento/adattamento e utilizzo
dei risultati di progetti allo scopo di
 Incrementarne il valore (return on investments)
 Aumentarne l’impatto
 Integrarli stabilmenti all’interno di sistemi e
pratiche a livello locale, regionale, settoriale,
nazionale, Europeo (“sustainability”)
3
Perché una politica di Valorizzazione?
 Durabilità dei risultati
 Trasferimento dei risultati per innovare i sistemi
 Incremento dell’impatto dei progetti e dei programmi
 Capitalizzazione degli investimenti (fine della “politica dei
cassetti”)
 Evitare di ‘re-inventare la ruota’
 Economie di scala (anche in vista di fondi europei ridotti)
 Alimentare i processi politici
4
Gli attori coinvolti – vari livelli
(progetti, programmi, sistemi)
 Promotori progetti
 Enti e autorità locali, regionali, nazionali
 Decision makers
 Enti e organismi di educazione e formazione
 Partner sociali
 Potenziali utilizzatori dei risultati (privati e pubblici)
 Agenzie nazionali
 Commissione europea
 Ruolo strategico delle reti
5
2. La strategia della DG EAC
Febbraio 2005: una strategia di valorizzazione
unica per i programmi di educazione, formazione,
cultura, gioventu’, cittadinanza, sport e
multilinguismo
1. Attività di sensibilizzazione alla valorizzazione; miglioramento
della visibilità e accesso ai risultati dei programmi; sviluppo di
meccanismi di incontro tra domanda e offerta nelle aree
d’attività di EAC
2. Sviluppo di una strategia e d’un piano d’azione valorizzazione
2005/06 e oltre (misure ad hoc per ogni programma;
preparazione dei futuri programmi; valutazione esterna, possibile
comunicazione 2007)
6
Esempi di attività europee di valorizzazione:
- Implementazione della valorizzazione ex-ante per tutti i
nuovi progetti
- Garantire l’accesso e visibilità dei risultati (EVE)
- Sostegno a progetti trasferimento dell’innovazione e
conferenze di valorizzazione
- Conferenze di Maastricht (Dic 04) e Cardiff (Nov 05)
- Conferenza dialogo interculturale (Nov 06)
- Valorisation Awards (Gen 07)
- Misura de l’impatto dei progetti e programmi di mobilità
(2007)
- + attività di valorizzazione delle Agenzie Nazionali
7
3. Prospettive Future
 Valorizzazione ex-ante obbligatoria per tutti i
nuovi progetti
 Maggiore attenzione al sostegno di reti europee e
a progetti trasferimento innovazione
 Misura trasversale in ILLP 2007-2013
8
La proposta della Commissione
ILLP – Programma d’azione integrato per
l’apprendimento permanente (2007-2013)
Programma integrato
Comenius
Erasmus
Istruzione
scolastica
Istruzione e
formazione
avanzata
superiore
Leonardo da
Vinci
Grundtvig
Istruzione adulti
Istruzione e
formazione
professionale
Programma Trasversale
Sviluppo politico/strategico; Apprendimento delle lingue;
TIC; Diffusione e utilizzo dei risultati
Programma Jean Monnet
Azione Jean Monnet; Istituti europei; Associazioni europee
9
ILLP (2007-2013): qualche dato
 Programma integrato (sinergie, coerenza)
 Decentralizzazione
 Semplificazione
 Programma piu’ sostanziale
 Budget: € 13,620 Mrd
10
ILLP (2007-2013): qualche dato
 Targets:
– 1 allievo su 20 partecipa ad azioni Comenius nel periodo
2007 – 2013;
– 3 milioni di studenti Erasmus entro il 2011;
– 150.000 stage Leonardo entro il 2013;
– 25.000 azioni di mobilità Grundtvig entro il 2013.
11
(possibile) Calendario
 2005: implementazione; definizione azioni
 Prima metà 2006: adozione della decisione
 2006: campagna d’informazione
 Maggio-luglio 2006: invito presentare proposte
2007/08 (deadline: novembre 2006)
12
4. Europa dell’istruzione e valorizzazione
 Strategia europa di valorizzazione va da supportata da
strategie nazionali (esempio di buona prassi!)
 Reti tematiche: strumento strategico e imprescindibile per
una vera politica di valorizzazione
 Diffusione e scambio delle migliori pratiche è fondamentale
ma attenzione a non limitarsi alla semplice diffusione!
 Scuole e progettualità europea: la qualità dei progetti e dei
‘prodotti’; l’analisi precoce dei bisogni; identificazione e
coinvolgimento degli utenti; pianificazione ex-ante di
attività di diffusione e utilizzo dei risultati
13
Ex-post = modello lineare dell’innovazione
Innovazione
Diffusione
Utilizzo
Durante il progetto
Verso la fine del progetto
Alla fine del progetto
• stakeholders non sono
coinvolti
•
• utilizzo dei risultati non
pianificato
•
•
•
• diffusione solo alla fine
Bisogni degli stakeholders non sono
presi in considerazione durante il
progetto
Utilizzo ex-post : troppo tardi
Impatto ridotto
Risultati innovativi ma non rispondenti
ai bisogni
14
Ex-ante = modello interattivo dell’innovazione
Diffusione
Utilizzo
innovazione
interazione
Stakeholders
promotori
Maggiore impatto
Maggiore ‘durabilità’
Pianificazione ex-ante
della valorizzazione
15
Per ulteriori informazioni:
E-mail: [email protected]
http://europa.eu.int/comm/dgs/education_cul
ture/valorisation/index_en.html
16
Descargar

No Slide Title