Metodologia come logica della ricerca
filosofia della scienza
metodologia della ricerca
tecniche di rilevazione
rispetto alla filosofia della scienza (=> interpretazione, valutazione
e giustificazione del metodo scientifico)
e alle tecniche di ricerca (=> rilevazione ed analisi dei dati),
la metodologia si colloca ad un livello intermedio, come
studio critico delle procedure logiche
dell’attività scientifica
“le considerazioni metodologiche sopravvengono quando andiamo
ad indagare se i procedimenti con i quali sono state effettuate
l’osservazione e la verifica sono legittimi” (Parsons)
Conoscenza scientifica vs. senso comune
… ovvero ridurre sistematicamente gli errori di
interpretazione della realtà e fronteggiare i limiti cognitivi,
per evitare:
 sovra-generalizzazioni
 osservazioni poco precise
 ragionamenti viziati
in che modo?…
 definendo esattamente il problema di ricerca
 formulando ipotesi esplicite e teoricamente
significative, verificabili empiricamente
 ponendo l’attenzione sulla generalizzabilità
dei risultati
 rendendo pubblico e replicabile l’intero
procedimento di ricerca
Le questioni fondamentali della ricerca
• Ontologica (discorso sull ’ essere): Il problema
dell’essenza. La realtà sociale esiste?
• Epistemologica (conoscenza certa): Come può essere
riconosciuta la realtà sociale?
• Metodologica: Come conoscere?
Che cosa è un paradigma?
Una prospettiva teorica:
• condivisa e riconosciuta dalla comunità degli
scienziati di una determinata disciplina
• fondata sulle acquisizioni precedenti della
disciplina
• che opera indirizzando la ricerca in termini di
– individuazione dei fatti rilevanti da studiare
– formulazione di ipotesi entro le quali collocare la
spiegazione del fenomeno osservato
– approntamento delle tecniche di ricerca empirica
necessarie
I paradigmi della ricerca sociale
• Positivismo: lo studio della realtà sociale utilizzando gli apparati
concettuali, le tecniche di osservazione e misurazione, gli strumenti
d’analisi matematica, i procedimenti di inferenza delle scienze
naturali (Comte, Spencer, Durkheim)
• Post Positivismo: assegna un ruolo centrale alla critica della scienza
che abbandona le grandi questioni, metafisiche, indimostrabili,
attenzione ai problemi metodologici di ogni scienza, all’analisi
logica del loro linguaggio, alle procedure di validazione delle
elaborazioni concettuali attraverso la verifica empirica (dopo il 1960,
Kuhn, Lakatos, Feyerabend ).
• Interpretativismo:Questo termine denota tutte le visioni teoriche
per le quali la realtà non può semplicemente essere osservata ma va
interpretata - sociologia comprendente (Weber), prospettive
interazioniste (Mead e Blumer), sociologia fenomenologica (Husserl
e Shutze), etnometodologia (Garfinkel e Cicourel)
Caratteristiche dei Paradigmi di base
della Ricerca Sociale: Il Positivismo
• ONTOLOGIA: realismo ingenuo a)esiste una realtà
sociale oggettiva, esterna all’uomo e b)questa realtà è
conoscibile nella sua reale essenza
• EPISTEMOLOGIA: dualistica e oggettivistica. Legge
naturale. La conoscenza è possibile grazie a due fatti: a)
studioso e oggetto di indagine sono due realtà indipendenti
(dualismo) b) lo studioso può studiare l’oggetto senza
influenzarlo (oggettività). La conoscenza assume la forma
di leggi fondate sulla categoria della causa-effetto
• METODOLOGIA: Sperimentale e manipolativa. Metodi e
tecniche della ricerca positivista sono prelevate dalle
scienze naturali nella visione dell’empirismo classico
Caratteristiche dei Paradigmi di base
della Ricerca Sociale: Il Post Positivismo
• ONTOLOGIA: realismo ingenuo . Esistenza di una realtà
esterna all’uomo ma essa è solo imperfettamente
conoscibile, per l’imprecisione di ogni conoscenza umana
e per la natura probabilistica delle leggi
• EPISTEMOLOGIA: dualismo – oggettività modificati.
Leggi di medio raggio: probabilistiche e provvisorie.
Consapevolezza degli elementi di disturbo introdotti
sull’oggetto studiato dal processo di conoscenza
• METODOLOGIA: sperimentale e manipolativa
modificata. Apertura ai metodi qualitativi. Importanza
della comunità scientifica per la critica delle acquisizioni
ed i processi di conferma degli stessi (replicabilità)
Caratteristiche dei Paradigmi di base
della Ricerca Sociale: Interpretativismo
• ONTOLOGIA: costruttivismo e relativismo. Il mondo
conoscibile è quello del significato attribuito dagli
individui. Le realtà sociali sono diverse perché molteplici e
diverse sono le prospettive con le quali gli uomini vedono
ed interpretano i fatti sociali.
• EPISTEMOLOGIA: non dualismo e non oggettività, tipi
ideali, enunciati di possibilità. Tende a scomparire la
distinzione oggetto di studio-studioso (scompare quella tra
ontologia ed epistemologia)
• METODOLOGIA. Interazione empatica tra studioso e
studiato
Approccio positivista e costruttivista
natura della realtà
la realtà è obiettiva e unica
la realtà è soggettiva
molteplice
rapporto
ricercatore-realtà
osservata
il ricercatore è
indipendente dalla realtà
osservata
il ricercatore interagisce con la
realtà osservata
il sistema di valori del
ricercatore non condiziona
la ricerca
il sistema di valori del ricercatore
influenza la ricerca e per questo
va esplicitato
è formale, impersonale,
espresso con termini
quantitativi
è informale, personale,
espresso con termini
qualitativi
è decontestualizzato: le
categorie di analisi sono
isolate prima della ricerca,
sulla base di ipotesi causaeffetto; produce
generalizzazioni e previsioni
dipende dal contesto della
ricerca: le categorie di analisi
sono costruite a posteriori dal
ricercatore; le teorie sono
sviluppate attraverso la
“comprensione” dei fenomeni
ruolo dei valori
linguaggio di
ricerca
processo di ricerca
Descargar

1. Il lavoro di ricerca nelle scienze sociali