Perché scegliere il
liceo scientifico?
Perché scegliere il liceo delle
scienze applicate?
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
1
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Nel liceo scientifico l’attenzione è
puntata
Perché mi piace studiare!
Giusto!


Il liceo scientifico e quello
delle scienze applicate come gli altri licei -
formano la capacità di
esplorare il sapere. La
capacità di
conoscere fa
crescere la capacità
di fare: più sai e
meglio fai!


sui metodi di conoscenza e
di indagine scientifica;
sugli strumenti impiegati per
trasformare l’esperienza in
sapere scientifico;
sui legami tra teorie
matematiche e scientifiche e
teorie letterarie, artistiche e
filosofiche.
Nel liceo delle scienze applicate l’attenzione
è puntata
• sullo studio delle basi
scientifiche (matematiche,
fisiche, chimiche, biologiche,
informatiche) delle tecnologie.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
2
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Perché mi piacciono le
materie scientifiche!
Giusto!
Matematica, Fisica e
Scienze (Biologia e
Chimica) sono materie
fondamentali.

Nel nuovo liceo scientifico e nel
liceo delle scienze applicate
FISICA si studia anche in
prima e seconda
SCIENZE (Biologia e
Chimica) si studia anche in
prima;

nel liceo delle scienze applicate

si studia INFORMATICA dalla
prima alla quinta.
Nel nuovo liceo scientifico, in
5 anni
FISICA + 165 ore
MATEMATICA + 132 ore
SCIENZE + 99 ore

Nel liceo delle sc. applicate, in
5 anni
FISICA + 165 ore
MATEMATICA + 99 ore
INFORMATICA + 330
ore
SCIENZE + 399 ore

rispetto allo scientifico tradizionale
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
3
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Perché voglio fare l’università!
Giusto!
Il liceo scientifico e il liceo delle
scienze applicate sono
Con il diploma del liceo
scientifico e con quello
delle scienze applicate
potrai iscriverti a qualsiasi
facoltà.
all’università,
• In alcuni casi sarà necessario
superare dei test
d’ammissione.


pensati per chi
proseguirà gli studi
come tutti i licei.
Ti danno soprattutto
autonomia di studio
e di ricerca.
Conoscere ti aiuta a
capire. Capire ti aiuta a
trovare le idee per fare!

L’accesso alle facoltà universitarie
è comunque possibile con
qualsiasi diploma quinquennale
di scuola media superiore,
liceale, tecnica o professionale.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
4
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Perché voglio fare una facoltà scientifica!
Giusto!

Al liceo scientifico farai
1584 ore di materie
scientifiche in 5
anni: il 33% del totale.
Al liceo delle scienze
applicate farai 2178

Tra le facoltà scientifiche i
diplomati del liceo
scientifico scelgono


ore
di materie
scientifiche in 5
anni: il 46% del totale.



Matematica, Statistica
Fisica, Chimica,
Biologia, Scienza dei
Materiali
Ingegneria
Medicina, Farmacia
Agraria, Scienze
forestali e ambientali
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
5
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Perché voglio tenermi aperte tutte le strade!
Giusto!
Il curricolo del liceo ha un
buon equilibrio tra area
scientifica (Matematica,
Fisica, Scienze) e area
umanistica (Italiano, Latino,
Storia, Filosofia)
La lingua straniera ha
notevole spazio
E’ importante l’area grafica
(Disegno) e artistica (Storia
dell’arte)

I diplomati del liceo
scientifico frequentano
anche, in gran numero
Giurisprudenza
Economia
Scienze politiche
Architettura
Filosofia

Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
6
Liceo scientifico
4752 h in 5 anni
 1584 ore / Area scientifica
 1848 ore / Scienze umane
 495 ore / Lingua straniera
 330 ore / Area grafica e artistica
 330 ore / Area motoria (Educazione
fisica)
 165 ore / Religione cattolica o attività
alternative
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
7
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Perché lo fanno anche i
miei amici
In ogni caso …
Sbagliato!

A scuola quello che
conta sei tu. Nel tempo
libero contano gli amici.
Distinguere è
importante! Scegli
quello che ti interessa,
non quello che interessa
ad altri!

Tutte le materie
vengono riprese
dall’inizio, anche se
con più velocità e
con maggiori
approfondimenti. E’
essenziale tenere il
passo studiando un
po’ di tutto tutti i
giorni.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
8
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Perché è vicino a casa mia!



Non è una buona
ragione.
Studiare può essere
interessante, ma
costa fatica.
Studiare per cinque
anni qualcosa che
non ti attira, sarà
difficile

Il liceo scientifico e il
liceo delle scienze
applicate richiedono
una costante
applicazione. Ci
sono poche ore
di lezione al
mattino, ma c’è
da studiare a
casa ogni
giorno per tre
ore. E spesso di
più
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
9
Perché il liceo scientifico o il liceo delle scienze applicate?
Perché l’ha fatto anche
mio fratello / mia sorella
Non si tratta di
imitare altri:
pensa a quello
che ti
interessa, che
ti piace, che fa
per te.
Perché me l’ha detto il mio
papà/la mia mamma

Il consiglio è certamente
dettato da chi ti vuole
bene, ma devi scegliere
tu.

Così, almeno, se va
bene potrai
dimostrare che sai
decidere, se va male
non potrai scaricare
la colpa sui tuoi.
Crescere vuol dire
anche questo!
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
10
Scientifico.
h/s
h/s
materie
I
II
Relig. catt. o Attività alt.
1
Lingua e letterat. ital.
h/s
h/s
h/s
h tot
III
IV
V
I-V
1
1
1
1
165
4
4
4
4
4
660
Latino
3
3
3
3
3
495
Storia e Geografia
3
3
198
Storia
2
2
2
198
Filosofia
3
3
3
297
Inglese
3
3
3
3
3
495
Matematica
5
5
4
4
4
726
Fisica
2
2
3
3
3
429
Scienze
2
2
3
3
3
429
Disegno Arte
2
2
2
2
2
330
Ed. fisica
2
2
2
2
2
330
Totale h sett.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
27
27
30
30
30
11
4752
h/s
Scienze applicate
materie
h/s h/s
h/s
h/s
h tot
I
II
III
IV
V
I-V
Religione catt. o attività alt.
1
1
1
1
1
165
Lingua e letteratura italiana
4
4
4
4
4
660
Storia e Geografia
3
3
198
Storia
2
2
2
198
Filosofia
2
2
2
198
Inglese
3
3
3
3
3
495
Matematica
5
4
4
4
4
693
Informatica
2
2
2
2
2
330
Fisica
2
2
3
3
3
429
Scienze
3
4
5
5
5
726
Disegno e Storia dell’Arte
2
2
2
2
2
330
Scienze motorie (ed. fisica)
2
2
2
2
2
330
27
27
30
30
30
Totale h sett.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
4752
12
27 o 30 ore alla settimana: vuol dire
che
 in I e II

•per tre giorni alla settimana farai 5 ore di
scuola (p. es. dalle 8.30 alle 13.30)
•per gli altri tre giorni ne farai 4 (p. es. dalle
8.30 alle 12.30)

in III, IV e V
•per tutta la settimana 5 ore di scuola
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
13
Scientifico
4752 h in 5 anni
Scienze
applicate
1584
Area scientifica
2178
1848
Area Scienze
umane
Area Lingue
Area grafica
Area motoria
Relig. catt. o alt.
1254
495
330
330
165
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
495
330
330
165
14
Nel liceo delle scienze applicate
rispetto al nuovo scientifico
ci sono più ore di ci sono meno ore di
 INFORMATICA +330  LATINO -495 (Latino non c’è
proprio)
 SCIENZE +297
 MATEMATICA -33
L’’attenzione va alle conoscenze e alle FILOSOFIA -99
metodologie d’indagine
l’attenzione va alle basi scientifiche delle
tecnologie
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
15
I contenuti dell’apprendimento: che cosa imparerò?

le diverse materie con uno sguardo

i metodi di indagine

testi

tradurre, interpretare, sintetizzare;
le esperienze di laboratorio, la loro descrizione
nel linguaggio scientifico e per mezzo di
formule, principi, teoremi
• sistematico (mettendo insieme varie informazioni con ordine
logico)
• storico (osservando quando, perché e come si è evoluta
quella certa materia);
• critico (analizzando il modo in cui le informazioni sono
organizzate);
propri delle diverse materie
(come si raccolgono le informazioni e come si mettono insieme
in modo ordinato);
letterari, filosofici, storici, scientifici, saggistici, opere
d’arte che bisogna comprendere, analizzare,
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
16
I contenuti dell’apprendimento: che cosa imparerò?

l’argomentazione e

l’esposizione

2
il confronto (come si fa a
elaborare/dimostrare un’idea o un principio scientifico) ;
scritta ed orale corretta, pertinente,
efficace (per dire proprio quello che si voleva dire e non
altro) e personale;
l‘uso degli strumenti multimediali a supporto
dello studio e della ricerca (internet, le presentazioni
multimediali simili a MSPower Point, i forum per la
formazione).
• Secondo il “profilo educativo, culturale e professionale dello
studente liceale” definito dal Ministero dell’Istruzione
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
17
I risultati di apprendimento: che cosa imparerò?
Liceo scientifico




La costruzione del pensiero (in matematica e nelle
scienze, come nel sapere storico, filosofico, letterario, artistico)
i rapporti tra le scienze (scoperte; metodi di indagine;
linguaggi specifici di chimica, biologia, scienze della terra,
astronomia) e la storia, la filosofia, l’arte, la
letteratura;
i procedimenti dimostrativi e gli strumenti di
calcolo della matematica applicati alla soluzione di
problemi di varia natura;
la rappresentazione ordinata dei fenomeni per la
modellizzazione e la risoluzione di problemi;
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
18
I risultati di apprendimento: che cosa imparerò?
Liceo scientifico (2)





il rapporto tra lo sviluppo scientifico-tecnologico e le
esigenze scientifiche, sociali o produttive da cui è
nato;
la potenzialità delle applicazioni dei risultati scientifici
alla vita quotidiana;
la comunicazione in italiano e in lingua;
La rappresentazione grafica degli oggetti (Disegno)
L’esercizio ginnico (coordinazione dei movimenti, agilità,
potenza e resistenza), la pratica sportiva, l’anatomia e
la fisiologia del movimento fisico e sportivo
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
19
I risultati di apprendimento: che cosa imparerò ?
scienze applicate



concetti, principi e teorie scientifiche anche
attraverso esempi, in laboratorio, per analizzare i
fenomeni naturali considerati;
metodo sperimentale e modelli utilizzati nella
ricerca scientifica;
linguaggi (storico-naturali, simbolici, matematici, logici,
formali, artificiali);

applicazione dei metodi delle scienze in
diversi ambiti.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
20
I risultati di apprendimento: che cosa imparerò ?
scienze applicate (2)






la tecnologia della vita quotidiana in rapporto alle
scoperte e ai principi scientifici da cui deriva;
l’uso degli strumenti informatici per l’analisi
dei dati e la modellizzazione dei problemi
scientifici;
la funzione dell’informatica nello sviluppo
scientifico;
la comunicazione in italiano e in lingua;
la rappresentazione grafica degli oggetti (Disegno)
L’esercizio ginnico (coordinazione dei movimenti, agilità,
potenza e resistenza), , la pratica sportiva, l’anatomia e la
fisiologia del movimento fisico e sportivo
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
21
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei

un biennio (classi prima e seconda) con le
materie organizzate in base a
• 4 assi culturali: linguaggi + matematico + scientificotecnologico + storico-sociale
• le competenze di cittadinanza attiva

“Imparare ad imparare” per la vita sociale e
professionale
•

Certificazione secondo il quadro europeo delle qualifiche
Un secondo biennio (classi terza e quarta) con
le materie organizzate in
• 5 aree culturali: metodologica,

L’ultimo anno (classe quinta) con le materie
organizzate in
• Cinque aree culturali
• CLIL
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
22
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei

1
c’è un Profilo Educativo Culturale e
Professionale del diplomato (in sigla PECuP) a
cui bisogna puntare
• Studio delle discipline
• Pratica dei metodi d’indagine
• Lettura e analisi di testi e prodotti culturali
• Laboratorio scientifico
• Argomentazione e confronto
• Esposizione
• Uso di strumenti multimediali per lo studio
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
23
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei
le

2
Indicazioni Nazionali descrivono
i risultati di apprendimento in termini di
competenze (= saper organizzare lo studio e la
ricerca, saperne discutere e comunicare i risultati,
utilizzando le conoscenze e le abilità acquisite)


Le competenze fanno riferimento al quadro europeo
delle qualifiche
Rendono quindi confrontabile l’istruzione acquisita in
Italia con quella acquisita in altri paesi europei
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
24
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei
le

competenze sono riferite
3
a
4 assi culturali:
• linguaggi +
• matematico +
• scientifico-tecnologico +
• storico-sociale
• le competenze di cittadinanza attiva

“Imparare ad imparare” per la vita sociale e
professionale
• Certificazione secondo il quadro europeo delle qualifiche
attraverso
nei primi due anni = obbligo scolastico
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
25
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei
le

competenze sono riferite
4
a
5 aree culturali:
• metodologica (autonomia di studio e ricerca) +
• logico-argomentativa (sostenere, ascoltare e
valutare criticamente le affermazioni proprie e altrui) +
• linguistica e comunicativa
(comprendere e
analizzare testi complessi; adeguare la scrittura e a
scopi e contesti; utilizzare la multimedialità) +
• storico-umanistica
e culture) +
(conoscere e confrontare storie
• scientifica, matematica e logica
(conoscere,utilizzare e le procedure e i linguaggi della
matematica e delle scienze naturali (chimica, biologia,
scienze della terra, astronomia)
nella terza, quarta e quinta classe
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
26
i risultati di apprendimento
obbligo (I e II)

competenze
cittadinanza attiva
licei (III-IV-V)



asse linguaggi




asse storico-sociale

asse matematico
asse scientificotecnologico

area metodologica
area logicoargomentativa
area linguistica e
comunicativa
area storicoumanistica
area scientifica,
matematica e
tecnologica
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
27
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei
le
5
Indicazioni nazionali riportano, per ogni
materia:
1.
2.
Linee generali e competenze
Obiettivi specifici di apprendimento
riferiti al
Primo biennio (classe prima e seconda)
Competenze, abilità e conoscenze fondamentali
Secondo biennio (classe terza e quarta)
Consolidamento e sviluppo
Quinto anno (Classe quinta)
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
28
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei
6
le materie possono essere annualmente
modificate anche sulla base delle richieste degli
studenti e delle loro famiglie,
• fino al 20 % dell’orario complessivo in I e
II
• fino al 30 % dell’orario complessivo in III
e IV
• fino al 20% dell’orario complessivo in V

con alcuni limiti
Questo meccanismo viene chiamato
“flessibilità”
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
29
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei 7
Le scuole si organizzano per mezzo di
 dipartimenti di materia
 comitato scientifico per l’organizzazione
e l’utilizzazione degli spazi di autonomia e
flessibilità didattico-organizzativa;


docenti e di esperti del mondo del lavoro, delle
professioni, della ricerca scientifica e tecnologica, delle
università e delle istituzioni di alta formazione
attività ed insegnamenti facoltativi
possono essere attivati in base agli interessi delle
famiglie, al Piano dell’Offerta Formativa, alle
disponibilità economiche
della scuola
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
che
30
L’organizzazione dell’apprendimento: i licei 4

Scientifico / Scienze applicate: nel
quinto anno si studia una disciplina
non linguistica in lingua straniera
• nei limiti delle disponibilità di personale docente
• sono attese le linee guida per l’insegnamento in lingua
straniera di una disciplina non linguistica e gli specifici
requisiti richiesti per l’insegnamento. L’attività di
formazione dei/delle docenti è stata avviata
C.L.I.L. (Content and
Language Integrated Learning), cioè di
Si parla in questi casi di
apprendimento attraverso una “lingua veicolare”
– di comunicazione e di studio - straniera
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
31
Gli assi culturali nel biennio
Competenze di cittadinanza attiva
 • Imparare ad imparare
 • Progettare
 • Comunicare
 • Collaborare e partecipare
 • Agire in modo autonomo e
responsabile
 • Risolvere problemi
 • Individuare collegamenti e relazioni
 • Acquisire ed interpretare
l’informazione
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
32
Gli assi culturali nel biennio
Asse matematico



(Matematica)
• saper utilizzar tecniche e procedure
aritmetico-algebriche, rappresentandole
anche sotto forma grafica e servendosi di
strumenti informatici.
• individuare strategie appropriate per la
soluzione dei problemi
Asse scientificotecnologico (Fisica, Scienze,

Informatica)
• saper osservare, descrivere ed analizzare
criticamente fenomeni appartenenti alla
realtà naturale ed artificiale, utilizzando
metodi e strumenti delle scienze della
Liceo scientifico e delle scienze applicate natura
Orientamento 2011
33
Gli assi culturali nel biennio
Asse linguaggi





(Italiano, Latino, Lingua straniere)
• saper utilizzare i basilari strumenti espressivi ed argomentativi,
indispensabili per gestire l’interazione comunicativa, scritta e orale.
• saper utilizzare la lingua straniera (inglese / francese) per i principali
scopi comunicativi ed operativi.
• saper utilizzare gli strumenti fondamentali al fine di una fruizione
consapevole del patrimonio artistico e letterario.
• saper produrre semplici testi multimediali.
Asse storico-sociale



(Storia-Geografia)
• saper comprendere in una prospettiva comune analogie, differenze,
complessità, processi di trasformazioni di scenari diversi, sia in relazione
allo scorrere dei tempi storici, sia in relazione ai differenti contesti
geografici.
• riconoscersi come soggetti di doveri e diritti in un contesto sociale
governato da norme condivise e in un orizzonte economico e produttivo di
cui si individuano le principali coordinate.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
34
Le aree culturali del secondo biennio
e dell’anno conclusivo
Area metodologica


• dimostrare d’aver acquisito un valido metodo di
studio e di ricerca
• essere in grado di utilizzare criticamente
strumenti informatici e telematici nelle attività di
studio e approfondimento
Area logicoargomentativa

• saper svolgere con coerenza e rigore le proprie
argomentazioni, dimostrando di saper valutare
criticamente le argomentazioni altrui
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
35
Le aree culturali del secondo biennio
e dell’anno conclusivo
Area linguistica e
comunicativa





(Italiano, Latino, Lingua straniera)
• padroneggiare l’uso della lingua italiana, sia nella forma
scritta che nell’orale, nei diversi possibili registri
comunicativi
• saper riconoscere le radici della lingua italiana nella lingua
latina
• avere acquisito competenze comunicative nelle lingue
straniare studiate, corrispondenti almeno al Livello B2 del
Quadro Comune Europeo di Riferimento.
• saper utilizzare per scopi comunicativi e di ricerca le
nuove tecnologie dell’informazione
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
36
Le aree culturali del secondo biennio
e dell’anno conclusivo
Area storico-umanistica




(Storia, Filosofia, Storia dell’Arte)
• saper ricostruire in un quadro unitario le principali
dinamiche e le fondamentali tappe dei processi evolutivi
della storia e della civilizzazione europea, allargando poi la
prospettiva ai rapporti fra cultura europea e altri orizzonti
culturali.
• cogliere le interazioni che, a diversi gradi di complessità,
relazionano l’uomo e l’ambiente circostante
• saper riflettere criticamente sui rapporti che si stringono
fra i diversi ambiti di sapere e, in maniera più specifica,
sulle relazioni che intercorrono fra pensiero filosofico e
pensiero scientifico.
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
37
Le aree culturali del secondo biennio
e dell’anno conclusivo
Area scientifica, matematica
e tecnologica




(Matematica, Scienze, Fisica, Informatica)
• sapere utilizzare i linguaggi formalizzati e gli
strumenti di calcolo e previsione della matematica
per la soluzione di problemi complessi e la
costruzione di modelli conoscitivi in diversi settori
scientifici
• possedere i concetti fondamentali delle scienze
fisiche e naturali, riconoscendone e utilizzandone le
principali metodologie di ricerca
• comprendere la valenza metodologica
dell’informatica nella formalizzazione e
modellizzazione dei processi complessi e
nell’individuazione di procedimenti risolutivi
Liceo scientifico e delle scienze applicate Orientamento 2011
38
Descargar

Diapositiva 1