Le reti
* eletironici, per stabilire
attraverso ai quali elementi si
possono collegare due o piû
sistemi;
Una rete (in inglese network) è l’
insieme di sistemi per l'elaborazione delle informazioni messi in
comunicazione fra loro.
Le singole stazioni di lavoro sono
interconnesse tra loro per soddisfare le esigenze degli utenti:
* condividere il software,
* consultare archivi comuni,
* comunicare dati fra i sistemi.
Il computer diventa di fatto i1
principale strumento di comunicazione tra gli utenti delle
tecnologie informatiche.
L’interconnessione fra sistemi
coinvolge aspetti di diverse tipo:
1
Lan , wan man
In base alla loro estensione le reti sono generalmente suddivise in due categorie:
* reti locali (LAN, Loca] Area Network) per indicare la connessione di unità
elaborative non distanti tra loro, di solito poste nello stesso fabbricato o gruppo di
fabbricati,comunque disposte in modo tale che i cavi di collegamento non
attraversino il suolo pubblico.
* reti geografiche (WAN, VUde Area Network) quando la connes-sione tra
computer copre una zona molto più ampia, corrispondente al territorio di una
Nazione, fino a decine, centinaia o migliaia di Km.
Quando la rete copre un'intera area urbana, secondo una tecnica di
interconnessione simile a quella usata per le LAN, si chiama
2
MAN (Metropolitan Area Network
Client/server
Le configurazioni delle reti portano alla definizione di sistemi di elaborazione basati sul collegamento e l'utilizzo di risorse informatiche di tipo
diverso fra loro interconnesse, ai quali si dà il nome di architetture
Client/Server (C/S).
Il funzionamento di queste architetture è costituito da due principi
fondamentali:
* le risorse sono distribuite in spazi fisici non necessariamente limitati
nell'ampiezza;
* le risorse sono condivise da più utenti attraverso diverse stazioni di
lavoro.
All'interno di questa architettura ciascun utente può mettere a
disposizione le sue risorse, svolgendo le funzioni di server (servente),
oppure può utilizzare le risorse messe a disposizione dagli altri,
diventando client (cliente o richiedente).
3
La rete internet
Oggi, Internet costituisce un' infrastruttura pubblica di comunicazione, di
tipo collaborativo, ed è accessibile a milioni di persone nel mondo intero.
Non ha bisogno di particolari meccanismi di controllo o gestione
centralizzati: si tratta solo di evitare che un nuovo computer, connesso
come nodo alla rete, abbia lo stesso indirizzo (cioè l'informazione che lo
identica all'interno della rete) di un altro già esistente.
Per il collegamento tra i computer
sparsi nel mondo, Internet utilizza le
risorse delle reti telefoniche pubbliche
delle diverse Nazioni.
La tecnologia di rete si basa poi su un
insieme di protocolli standard,
identificati con lasigla TCP/IP
(Transmission Control
Protocol/InternetProtocol
4
Tecnologia di rete
La trasmissione viene gestita con regole comuni e convenzioni standard
dette protocolli:
il protocollo di base per la rete Internet si chiama TCP/IP.
Esso è formato da due strati:
* TCP (Tronsport Con trol Protoco]): nel computer di partenza
suddivide il messaggio in pacchetti numerati e invia le diverse parti
corredate dall'indirizzo IP; nel computer di destinazione provvede a
ricomporre il messaggio, garantendo anche la correttezza e
l'integrità della trasmissione.
* IP (Internet Protocl]): serve a determinare il percorso migliore tra
le diverse strade disponibili sulle linee e provvede a consegnare il
pacchetto al destinatario.
5
Bridg-gateway router
• Poiché Internet è il risultato della connessione di più reti, i pacchetti
durante il loro percorso passano attraverso le apparecchiature che
servono per collegare le reti tra loro;sono dette bridge le
apparecchiature che collegano due reti dello stesso tipo, router e
gateway quelle che collegano reti differenti.Ognuna di queste
apparecchiature controlla l'indirizzo del pacchetto ricevuto per stabi
lire dove deve essere ridiretto.
• Poiché indirizzi come questi sono difficili da memorizzare, si possono
usare indirizzi simbdici formati da sigle o parole di poche lettere; per
esempio pc5.gruppol .host.it
oppure
h120..inifocom.it
6
Indirizzi simbolici
computer. sottorete.rete.zona
(I carafleri sono scritti in minuscolo e senza spazi bianchi.)
La prima parte indica il nome del computer. La rimanente parte
(sottorete.rete.zona), detta dominio, individua l'ente, l'azienda o l'organizzazione a cui il
computer è collegato (spesso l'indicazione della sottorete non è presente nell'indirizzo).
Lultima parte, la zona o dominio di livello alto (top level domain), identifica la
Nazione:
it per Italia, fr per Francia, uk per Regno Unito, ce per Canada, e così via. I singoli
utenti di Internet vengono identificati attraverso il nome simbolico (usernome)
che le persone forniscono al momento della connessione con il computer (login).
Questo nome, combinato con l'indirizzo simbolico del computen forma anche
l'indirizzo al quale inviare i messaggi di posta elettronica, cioè la casella postale
elettronica (mailbox) degli utenti di Internet. Il nome dell'utente viene separato dal
nome del dominio da simbolo (a (simbolo che sta per la parola inglese ot, cioè
presso).
7
Intranet-extranet
Le moderne tecnologie di rete hanno di fatto creato una forte
integrazione tra le reti locali aziendali e la rete Internet, creando le
cosiddette reti Intranet, cioè un insieme di reti locali appartenenti ad
un'azienda tra loro interconnesse e aventi la possibilità di connettersi
all'esterno con la rete Internet.
Lo scopo principale di una rete Intranet consiste nella distribuzione delle
risorse e delle informazioni aziendali tra i dipendenti, rendendo possibili
anche il lavoro di equipe e leteleconferenze tra persone appartenenti alle
diverse filiali di un'azienda che si trovano
a grandi distanze. Le reti lntranet usano gli stessi protocolli della rete
Internet: In particolare le aziende di grandi dimensioni consentono ai
dipendenti che usano una rete Intranet di accedre alla rete esterna di
Internet, garantendo la sicurezza degli archivi aziendali attraverso
appositi computer (flrewall) che fanno da filtro per i messaggi che
escono ed entrano nella rete aziendale. Inoltre parte della rete aziendale
Intranet può essere resa accessibile ai clienti, alle aziende collegate,8 ai
fornitori o ad altri utenti:questa parte viene chiamata rete Extranet.
Per accedere a Internet e divenire
L’accesso a internetutenti
della rete bastano pochi
sente di interfacciare il
calcolatore che utilizza un
linguaggio di tipo binario con la
rete telefonica che lavora con
segnali di tipo analogico.
elementi disponibili a chiunque, a
costi estremamente accessibili; non
è richiesto lintervento di tecnici per
l'installazione dell'hardware
necessario, in quanto basta un
personal computer e un modem
connesso alla rete telefonica.
Il computer utilizzato non deve
avere particolari caratteristiche
tecniche, ma solo quelle ormai
standard sui personal computer, con
disco fisso e alcune decine di
Megabyte per la memoria RAM.
Il modem (acronimo di Modulo
tore DEModulatore) è un sistema
9
elettronico che con-
ISDN
Per rendere più veloce la trasmissione, in alternativa alla
normale rete telefonica, si utilizza una rete telefonica di tipo
digitale, quale la rete ISDN (I tegrated Services Digital
Network): in questo caso, anziché un modem, si utilizza un
altro tipo di apparecchiatura
detta terminal adapter.
Inoltre è necessario utilizzare un software di comunicazione:
esistono molteplici software che consentono di gestire un
sistema nel quale è stato installato un modem. I programmi
di comunicazione sono talvolta presenti in alcuni sistemi
operativi quale Windows.
10
Accesso alla rete
Per accedere alla rete in modo semplice, ci si appoggia sempre ad
un Internet Provider (ISP, Internet Service Provider), ovvero ad
un'organizzazione che mette a disposizione del cliente i suoi servizi
telematici per l'accesso alla rete Internet.Una volta installato
l'hardware (essenzialmente il modem collegato al computer e alla
presa telefonica) e il software di comunicazione necessario,
l'accesso alla rete richiede poche semplici operazioni.
Si attiva innanzitutto un software chiamato dialer, ovvero il
programma che compone il numero telefonico sul modem e
instaura la comunicazione utilizzando i protocolli propri della rete.
Una volta attivata la comunicazione, l'utente deve specificare un
nominativo che lo identifica, detto username, e una password
(parola chiave) che protegge la rete dall'accesso non autorizzato da
parte di altri utenti. La connessione alla rete consente poi all'utente,
tramite appositi programmi software, di accedere ai diversi servizi
di Internet.
11
Connettersi a internet con windows
• 1. Installazione di Accesso Remoto
• Fare doppio clic sull'icona Risorse
del computer sul desktop. Se l'icona
di Accesso remoto non viene
visualizzata, occorre installare
questo software nel seguente modo:
• - dal pulsante Start scegliere
Impostazioni, Pannello di controllo,
Installazione applicazioni, scheda
- Selezionare la casella di controllo Installazione di Windows.
Accesso remoto, quindi scegliere • - Selezionare la casella di controllo
OK.
Comunicazioni, quindi fare clic sul
- Seguire le indicazioni
pulsante Dettagli
successive.
•
12
Installazione del protocollo TCP/IP
• Fare clic sul pulsante Start e poi
scegliere Impostazioni, Pannello di
controllo, Rete. Se nell'elenco dei
protocolli installati non è presente
il protocollo TCP/IP, seguire la
seguente procedura:
•
Scegliere il pulsante Aggiungi.
•
Nella casella Produttore
selezionare Microoft, quindi
nella casella Protocolli di rete
selezionare TCP/IP.
•
- Fare clic su OK.
13
Impostazione parametri protocollo TCP/IP
Fare clic sul pulsante Start e poi
scegliere Impostazioni,Pannello di
controllo, Rete. Nella casella con
l'elenco dei protocolli disponibili
selezionare TCP/IP, Dispositivo di
Accesso remoto, quindi fare clic sul
pulsante Proprietà.
Se il Provider ha fornito un indirizzo
IP, fare clic sulla scheda Indirizzo IP,
selezionare il pulsante di opzione
specifica l'indirizzo IP per digitare
l'indirizzo.Se il Provider non ha
fornito alcun indirizzo IP, selezionare il pulsante di opzione Ottieni
automaticamente un indirizzo lP.
14
Creare una nuova connessione di accesso remoto
Dopo aver fatto doppio clic sull'icona di Risorse di
sistema sul desktop, fare un altro doppio clic
sull'icona di Accesso remoto e poi doppio clic
sull'icona Crea nuova connessione: seguire le
istruzioni visualizzate e assegnare
un nome alla nuova connessione.
15
Connettersi col Provider di accesso remoto
o per la lettura Coi
messaggi di posta
elettronica.
. Dopo aver fatto doppio clic sull'icona
di Risorse di sistema sul desktop, fare
un altro doppio clic sull'icona di
Accesso remoto e poi doppio clic
sull'icona della Connessione creata
precedentemente:
- specificare il Nome utente e la
Password, quindi scegliere il pulsante
Connetti
- il programma compone il numero
telefonico ed effettuala chiamata al
computer del Provider
- una volta stabilita la connessione,
l'utente è abilitato ad usare i servizi di
Internet attivando gli appositi
programmi per la consultazione di16
pagine
I servizi e le attività in internet
Possono essere le pagine di presentazione dei prodotti di
un'azienda, le notizie aggiornate di un'agenzia di stampa o della
versione elettronica di un quotidiano, le informazioni provenienti
da Biblioteche, oppure viaggi virtuali nei più importanti Musei del
mondo, risultati e fotografie relativi ad eventi sportivi. corsi in linea
offerti da scuole o università per l'educazione a distanza, video-clip
dei più famosi cantanti, dati aggiornati sul mercato finanziario,
banche dati dileggi o decreti.
Le caratteristiche fondamentali sono: il libero accesso a queste
informazioni e la facilità nella produzione delle pagine che permette il
costante aggiornamento. Poiché il numero dei computer collegati e la
quantità di informazioni sono in continua espansione l'utente ha la
necessita di usare programmi, detti motori di ricerca, che consentano
di ricercare e selezionare le informazioni desiderate.
17
La tecnologia WWW
La componente più importante di Internet è sicuramente il WWW
(World wide Web), abbreviata con Web: è una tecnologia prodotta alla
fine degli anni `80 presso il CERN (Centro Europeo per le Ricerche
Nucleari) di Ginevra, con lo scopo originario di fornire uno
strumento di lavoro per gli ambienti di ricerca
di tutto il mondo.Dal 1994 l'utilizzo dello World Wide Web
si è esteso al grande pubblico aumentando velocemente in pochi anni
il numero di utenti.
Il WWW consiste nell'organizzazione delle informazioni in moduli
ipertestuale, con la possibilità di passare da un documento ad un altro che
si trova anche su un computer diverso e lontano geograficamente. Il
collegamento ipertestuale (Link) viene rappresentato con parole o
immagini.
18
Sito -url -http
L’insieme delle informazioni, organizzate come un ipertesto e residenti
su un computer,forma un sito Internet (in inglese, site o location): il
computer diventa un host (o server) al quale gli utenti di altri computer
(client) possono collegarsi per consultare le informazioni. Larchitettura è
quindi di tipo client/server.
Il protocollo standard utilizzato per la trasmissione delle informazioni si
chiama HTTP(HyperText Thansfer Protoco]).
Lindirizzo URL è formato in genere dal nome del protocollo seguito dal
nome dell'organizzazione che gestisce il sito e termina con una sigla che
identifica la Nazione o il tipo di organizzazione.
19
Formato degli ULR
Per esempio:
http://www.Nasa.gov/
http://www.istruzione.it/
http
indica che il server utilizza il protocollo http
wwww
indica che il sito si trova sul World Wide Web
nasa o istruzione indica il nome dell'azienda od ente che gestisce il sito
gov
indica che si tratta di un'organizzazione governativa
it
indica che è un sito italiano.
La barra / (slash) è un separatore che consente di costruire il
percorso per arrivare al sito e agli archivi registrati sul disco del server.
Lattività con la quale ci si muove da un server all'altro sulla rete
Internet, attraverso i lirik ipertestuali o indicando specifici URL, si indica
20
con il termine navigazione Web.
Browser(explorer e netscape)
Il browser può essere definito come il programma che visualizza i
documenti ipertestuali in modalità grafica. I salti da un documento
all'altro vengono attivati attraverso i link:essi possono essere parole
sottolineate e in colore diverso dal resto del documento, oppure icone o
immagini.Passando sopra di essi con il mouse, il puntatore cambia forma
e diventa una mano, indicando la presenza di un link al quale è associato:
* l'URL di un altro sito Internet,
* oppure il nome di un altro documento dello stesso sito
* oppure un’ancora all'interno dello stesso documento.
Inoltre l'utente ha la possibilità di salvare sul proprio disco le pagine
o le immagini visualizzate per una successiva consultazione off-line.
Il browser può essere anche usato senza essere connessi a Internet, come
strumento per la consultazione non in linea di pagine in formato Web,
prelevate da Internet e registrate su un disco o un CD-ROM. I documenti
in formato Web si distinguono, nella visualizzazione
dei file presenti su un disco, perché hanno come icona il logo del 21
browsen
Internet explorer
visitare; nella stessa casella durante la
navigazione, il browser visualizza l'URL
completo del documento
visualizzato sullo schermo.
è un programma
browser per il sistema
operativo Whdows. Come
tutti i programmi Windows,
presenta i menu a tendina per
la scelta dei comandi e la
barra degli strumenti, con le
cono che rappresentano le
operazioni più usate nella
navigazione e nella
consultazione delle pagine
Web.
Sotto la barra degli strumenti
compare la casella
denominata Indirizzo, dove
l'utente può digitare l'URL
del sito Internet che vuole
22
Pulsanti più importanti
* Indietro e Avanti: consentono di
visualizzare la pagina precedente e
la pagina successiva visitate nel
corso della navigazione
Accanto a ciascuno dei due
pulsanti una piccola freccia
consente di aprire un elenco che
permette di saltare immediatamente
a una pagina specifica tra quelle
visitate, in modo che l'utente non
sia obbligato a ripercorrere tutta la
sequenza dei documenti consultati.
23
Termina e aggiorna
Termina: interrompe il caricamento di una
pagina dalla rete Web al computer
dell'utente; é un comando molto usato
perché si possono verificare problemi di
trasmissione oppure tempi eccessivi nel
caricamento di una pagina o di
un'immagine avente grandi dimensioni.
* Aggiorna: aggiorna il contenuto di una pagina;
è il comando utilizzato per ricaricare un pagina
che viene frequentemente cambiata oppure per
richiedere la visualizzazione di una pagina che è
stata caricata in modo parziale o errato per
problemi di trasmissione.
24
Pagina Iniziale: permette di tornare alla pagina
impostata come liotrie page di inizio della navigazione.
Cerca: visualizza la pagina di ricerca
preferita; si apre una barra verticale che da
accesso immediato ai programmi denominati
motori di ricerca. I risultati forniti dal motore
di ricerca prescelto vengono mostrati sotto
forma di link ipertestuali nella barra laterale
stessa. che rimane sempre sullo schermo.
In questo modo l'utente può
tornare velocemente alla
ricerca dopo avere visitato
uno dei siti segnalati
25
Preferiti: visualizza un elenco di siti di
frequente consultazione; questa funzione,
che consente di memorizzare gli indirizzi
dei siti di particolare interesse ner un utente,
viene normalmente indicata in altri
browser anche con il termine bookmark
(letteralmente, segnalibro). Pc" aggiungere
un sito al bookmark. dopo aver visualizzato
il sito che si desidera aggiungere, scegliere
Aggiungi a Preferiti dal menu Preferiti nella
barra dei menu.
Stampa: stampa una pagina sulla carta: lo stesso comando può
essere attivato dal menu File oppure dal menu di scelta rapida che
si apre con un clic de1 pulsante destro del mouse in un punto
qualsiasi della pagina.
26
Salvare e trovare file
Dal menu File è possibile anche, con la scelta Salva con nome,
registrare sul disco del proprio computer la pagina visualizzata in
vista di successive letture anche in assenza di connessione.
Le immagini vengono salvate su disco facendo clic su di esse con il
pulsante destro e scegliendo Salva immagine con nome dal menu di
scelta rapida che si apre sullo schermo.
Per cercare delle parole all'interno della pagina Web corrente,
occorre scegilere Trova nel menu Modifica del browser e digitare la
parola che si desidera trovare
27
Canali e sottoscrizione siti
Le informazioni su Internet subiscono frequenti aggiornamenti e
ampliamenti ed e quindi difficile per un utente di Internet tenere sotto
controllo i mutamenti dei siti di maggior interesse. Par facilitare
questo lavoro il browser di Internet Explorer mette a disposizine
alcuni strumenti:
I CANALI, tramite i quali è possibile ricevere direttamente nel
proprio computer i contenuti Web piu recenti dai migliori provider di
tutto il mondo. Le icone dei canali possoilo essere anche direttamente
visualizzate sul desktop di Windows.
sottoscrizione di siti, con la quale e possibile pianificare gli
aggiornamenti, in modo che vengano eseguiti con frequenza
giornaliera, settimanale o mensile, per tutti i siti Web preferiti di cui si
è effettuata la sottoscrizione o separatamente per ciascun sito, in
modo del tutto gratuito; una volta impostate le sottoscrizioni, sarà
possibile visualizzare i siti preferiti quando si desidera e senza
28
effettuare la connessione a Internet.
La navigazione nel web
Vediamo ora quali sono le
diverse operazioni
attraverso le quali un utente
Internet può consultare uno
o più siti navigando tra le
migliaia di computer e di
pagine presentì nlla rete
WWW
29
navigazione
Accendere il computer e collegrsi ad
internet Service Pro vider (ISP), il
fornitore della connessione a Internet,
componendo il numero telefonico
attraverso il modem.
Una volta entrati nella rete
(identificandosi con login e password),
atti vare il browser: nella casella
dell'indirizzo, digitare l'URL di un sito
che
si vuole visitare, per esempio:
httpl/www.ahcdef.it/
30
La richiesta dell'utente percorre la rete fino ai computer
(server) dell'organizzazione italiana denominata abcdei,
seguendo il percorso più efficiente tra le migliaia di percorsi disponibili che collegano tra loro i server che costi
tuiscono i nodi della rete.
31
lì server esamina la richieste trasmette i dati richiesti al computer
dell'utente usando un testo scritto con il linguaggio HTML (Hyper
Textklarkop Language), (ontenente codi ci che sono interpretabili dal
browser. lì messaggio di ritorno può seguire anche percorsi diversi sui nodi della rete, secondo il criterio del percorso piu
effl( iente.
32
33
34
35
Motori di ricerca
Un motore di ricerca (search engine) è un sito particolare,
progettato al fine di fornire all'utente un elenco di siti che
riguardano un particolare argomento. La lingua usata solitamente
l'inglese anche se esistono siti di tutte le Nazioni.In Internet sono
disponibili molti motori di ricerca; i più famosi sono:
http://www.altavista.com
ht tp ://www.Iycos.com
http ://www.yahoo.com.
Di questi motori esiste anche il sito italiano: basta sostituire
nell'ultima parte dell'URL
la sigla com con la sigla it (per esempio, http://wu.yohoo.it) Ci
sono poi anche motori di ricerca costruiti in Italia, per esempio:
http ://www.virgi ho. it/ Motore di ricerca
bttp://www.arianna.it/
36
bttp://wvtc'.iltrovatore.it/
Collegarsi al motore di ricerca
Per collegarsi al sito contenente il
motore scelto, basta
digitare l'indirizzo completo
nella casella Indirizzo (loccition)
del browser; all'utente viene
presentata la Home page del
sito.
37
La posta elettronica
La posta elettronica, indicata con E-mail (Ejectronic moilJ,
è senza dubbio il servizio più usato e che ha determinato la
grande diffusione della rete Internet.
Il servizio di posta elettronica consiste nella
possibilita di scambiare messaggi di natura elettronica tra
due utenti di Internet i quali devono possedere entrambi
una casella postale (mailboxj su un server di e-mail, cioè
sul computer di un Internet Provider che
gestisce il servizio di posta elettronica.
38
Invio del messaggio
* un utente invia un messaggio in partenza al proprio server
specificando l'indirizzo di e-mail del destinatario
* il server lo spedisce, attraverso la rete Internet, al computer dove
risiede la mailbox del destinatario
* il server del destinatario lo memorizza nella casella postale
* il destinatario si connette alla rete Internet tramite il proprio servet
controlla la casella postale e scarica il nuovo messaggio in arrivo.
39
Trasmissione lettera
(cc = carbon copy). Il corpo del
messaggio contiene invece il testo
da spedire.
I messaggi di e-mail sono
formati da due parti distinte,
l'intestazione (header) e il
corpo del messaggio (body).
Lintestazione contiene tutte le
informazioni che servono al
client e al server di posta
elettronica per consegnare
correttamente l'e-mail:
l'indirizzo di destinazione
(To), quello di provenienza
(From), la data di spedizione,
l'oggetto del messaggio
(subject) ed eventuali altri
indirizzi a cui inviare il
messaggio per conoscenza
40
FTP
FTP
Il protocollo FTP (File Tharisfer Protocot) protocollo per il
trasferimento dei file) permette di trasferire file dai computer della
rete Internet al proprio computer o viceversa. Loperazione di
trasferimento dei flle dalle numerose librerie pubbliche presenti su
Internet prende il nome di download, cioè scaricrnneuto sul proprio
sistema, mentre l'operazione con la quale si mandano propri file o
programuii ad un server della rete si chiama uplo ad.
URL che inizia con ftp://
E possibile scaricare file da un server FTP al proprio computer senza difficoltà,
utilizzando il normale browser; mentre per fare il trasferimento di file dal proprio
computer ad un altro computer si usa generalmente un apposito software per l'FTP
(client ftp).
41
telnet
Con il servizio telnet si puo accede ad un computer remoto come utente
di quel sistema, pur essendo magari a migliaia di chilometri di distanza.
Questo metodo offre le stesse capacità di eseguire un programma sul
computer remoto come se si fosse connessi localmente: per esempio
un insieme di utenti può utilizzare le funzioni di un
computer dalle prestazioni elevate.
Quindi Telnet permette di contattare ogni sistema remoto utilizzando il
proprio computer come se fosse un terminale; per collegarsi è comunque
necessario avere un account(permesso di accesso) sul computer remoto
al quale è possibile accedere di norma tramite una login e una possword
opportune, che definiscono il livello di accesso dell'utente al
sistema e conseguentemente le risorse che può usare.
42
Mainlist
Il mailing list (elenchi di posta o liste di distribuzione) è un servizio
sviluppato sullo standard delle e-mail: sono gruppi di utenti interessati ad
un particolare argomento o progetto che li accomuna; l'utente può
iscriversi ad uno di essi e ricevere di conseguenza nella sua casella di
posta elettronica tutti i messaggi inviati dagli altri utenti iscritti alla
stessa mailing Jist.
43
news
Con questo servizio di Internet un certo numero di computer, attraverso
la loro interconnessione, si scambia posta elettronica con una particolare
intestazione (header) contenente un tema di discussione (subject): in
questo modo vengono sviluppate le discussioni su particolari temi tra gli
utenti di Internet. I gruppi di discussione, denominati Newsgroup
(gruppi che si scambiano news, cioè notizie), riguardano argomenti che
coprono molte aree di interesse, dalla religione alla politica,
dall'informatica allo sport, dal lavoro al tempo libero.
44
Chat
Il termine chat indica un gruppo di conversozione, cioè
un insieme di utenti che usano Internet per conversare
(chatting) con altre persone nello stesso istante. Quindi
mentre con i newsgroup e i forum l'interazione tra le
persone avviene in tempi diversi e differiti, con le chat l
conversazione avviene in tempo reale e l'interattività
dura per il tempo della connessione dell'utente alla rete.
La conversazione in linea è normalmente uno scambio
di messaggi scritti con la tastierae visualizzabili sullo
schermo: essa richiede un sito Internet (chatsite) come
deposito dei messaggi e un gruppo di utenti che
partecipano collegandosi da punti qualsiasi di Internet.
45
Videoconferenza
Una videoconferenza è l’'interazione tra un gruppo di persone (oppure
una discussione tra un utente e un altro) nella quale i partecipanti si
trovano in luoghi diversi, anche geograficamente lontani, ma possono
vedersi e sentirsi come se fossero riuniti in uno stesso luogo. Le
videoconferenze possono essere realizzate anche senza usare Internet ma
richiedono l'uso di una sala attrezzata per ciascun luogo dove si trovano i
partecipanti, con una speciale videocamera e strumenti per la
presentazione di documenti, oltre a speciali linee telefoniche veloci.
Utilizzando Internet basta un programma software, la scheda audio, un
microfono e una piccola videocamera collegata al computer dell'utente
che intende partecipare alla videoconferenza: sullo schermo, in una
finestra, compare l'immagine dei partecipanti che si trovano in un'altra
località collegati ad un altro computer
46
Commercio elettronico
Il commercio elettronico, reso in inglese con il termirie Ecommerce (electronic commerce), e anche con E-business
(e]ectronic business), consiste nella vendita e nell'acquisto di
prodotti e servizi sulla rete Internet utilizzando la tecnologia del
World Wide Web.
Sia le aziende grandi che quelle piccole possono trarre grandi
vantaggi dalla creazione di un sito Internet orientato al
commercio elettronico, soprattutto per i seguenti aspetti:
* l'attività commerciale può raggiungere un vasto pubblico
e interagire con i clienti;
* i sist.mi informatici di cumunicazicue ilducono i costi per
promuovere un attività commerciale rispetto ai mezzi
tradizionali, come campagne pubblicitarie, spedizioni
via posta e cataloghi;
47
* le informazioni relative all'azienda e ai prodotti vengono fornite in
modo rapido e poco dispendioso, con un aggiornamento continuo a
costi bassi;
* le aziende rimangono virtualmente aperte al pubblico 24 ore al
giorno e 7 giorni alla settimana, rendendo ininfluenti i problemi
legati alla differenza di fuso orario; e le informazioni sono
accessibili sia ai clienti che devono risolvere un problema tecnico
o che vogliono informazioni sui prodotti, sia agli operatori interni
che hanno gli accessi intranet una rete aziendale Intranet e che
devono operare sui dati aziendali;
* il sito Internet non è soltanto una semplice presenza sulla rete, ma
un insieme di strumenti e di standard per condurre transazioni
commerciali ondine;
* le aziende possono acquisire dati importanti per le ricerche di
mercato attraverso la registrazione degli utenti che visitano il sito,
la compilazione di questionari in linea o la raccolta di ordini.
48
Le pagine per i siti internet
Moltissime Aziende, Agenzie di notizie, Società di servizi, Enti,
Università, Scuole, ma anche singole persone, hanno creato un
proprio sito Internet per mettere in condivisione progetti,
informazioni o archivi di dati, per presentare prodotti commerciali,
attività, servizi, iniziative, corsi o semplicemente interessi
personali. La tecnologia software mette a disposizione gli strumenti
per realizzare con facilità pagine in formato Web, cioè pronte per
essere registrate su un server Internet e visualizzabili con un
browser dagli utenti che si collegano; inoltre i provider del servizio
di accesso ad Internet, insieme ala connessione, forniscono di
solito uno spazio, anche se di dimensioni limitate, per pubblicare
sul server un piccolo insieme di pagine. Nel caso di necessità
specifiche un utente o un'azienda possono acquistare uno spazio
maggiore per la residenza delle pagine Web su un computer server.
Linsieme delle pagine che si riferiscono ad uno stesso utente, ad
uno stesso argomento o azienda forma un sito Internet o sito Web
49
Creare un documento html con word
1. Aprire il programma Word dal menu Programmi di Windows
2. scrivere alcune righe di testo.
3. nel menu File di Word fare clic su Salva come HTML... e
fornire il nome per il file da registrare.
Il documento viene salvato come un testo in formato HTML e può
essere successivamente letto e visualizzato con un browser.
50
Diritto dell’informatica
Alcuni aspetti del rapporto tra diritto e informatica meritano
particolare attenzione:
l'informatica come minaccia del diritto alla riservatezza dei cittadini;
valore giuridico attribuibile ai documenti provenienti da elaboratori
elettronici;
* la tutela giuridica del software;
* la disciplina dei contratti di utilizzazione degli elaboratori.
Va peraltro segnalato come queste non siano che alcune delle
problematiche sul tappeto e come la realtà quotidiana e l'evoluzione
informatica presentino via via aspetti e problemi sempre nuovi e tra
loro assai vari.
51
La tutela rispetto al trattamento di dati personali
Con l'uso sempre più intenso e diffuso delle banche elettroniche di dati
personali. il diritto alla riservatezza corre maggiori rischi di essere
frequentemente leso, con conseguenze gravi, e in tutti i Paesi e sorto il
problema di identificare e disciplinare mezzi efficaci di tutela della
privacy delle persone rispetto al trattamento di dati.
In Europa la disciplina della tutela alla riservatezza e stato affrontato a
partire dalla Convnizione Europea del i 981 e successivamente, con la
Direttiva dell’unione
Europea 95/46/CE del 24.10.1995relativa alla tutela delle persone
fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche alla libera
circolazione ditali dati": i Paesi membri furono invitati a recepirne le
indicazioni in apposite leggi nazionali.
L'Italia ha attuato questa direttiva comunitaria con la Legge n. 675 del
31.12.1996 dal titolo "Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al
trattamento dei dati personali".
52
Dati
personali
I dati personali oggetto di trattamento devono essere:
* trattati in modo lecito e secondo correttezza;
* raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed
utilizzati in altre
* operazioni del trattamento in termini non incompatibili con tali
scopi;
* esatti e, se necessario, aggiornati;
* pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalita per le
quali sono raccolti o successivamente trattati;
* conservati in una forma che consenta l'identificazione dell’interessato per un periodo
di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o
successivamente trattati.
L'interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali devono
essere preventivamente informati per iscritto circa:
*le fin£ita e le modalita del trattamento cui sono destinati i dati;
*la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati; e le conseguenze di un
eventuale rifitito di rispondere;
* i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati e l'ambito
di diffusione dei dati medesimi.
53
La tutela giuridica del software e i reati informatici
Le imprese si cautelano contro questa eventualità sia con vari
accorgimenti tecnici volti a impedire o a rendere non conveniente la
copiatura dei programmi, sia con clausole contrattuali volte a vietare
all'utente di riprodurre i programmi acquistati e di cederli a
terzi. Le clausde contrattuali tuttavia vincolano soltanto i contraenti (il
cliente e l'impresa che ha ceduto il software) e non offrono perciò
nessuna protezione contro le utilizzazioni e le riproduzioni non
autorizzate effettuate da terzi.
Inoltre nessun accorgimento tecnico si e rivelato infallibile e l'uso non consentito del
software prodotto da altri (la cosiddetta pirateria del software) e diventato un
fenomenodi notevoli proporzioni.
Il Decreto legislativo n. 518 del 29.12.1992 (con le successive modifiche del D.L.
n.205 del 15.3.1996) attua la Direttiva 91/250/CEE del 14.5.1991 del Consiglio
delle Comunità Europee “relativa alla tutela giuridica dei programmi per
elaboratore": con questo decreto la legge tutela il software punendo con pene severe
chi abusivamente lo riproduce o pur sapendo che si tratta di copie non
autorizzate, lo vende.
54
Diritti dell’autore
i diritti di utilizzazione economica cieli opera durano tutta la vita
dell’autore e sino al
termine del cinquantesimo anno dopo la sua morte.
i diritti esclusivi comprendono il diritto alla:
e riproduzione in senso lato ovvero copia
* traduzione;
* modifica in senso lato;
* distribuzione in qualsiasi forma, compresa la locazione.
55
Contratti di utilizzazione degli elaboratori elettronici
L'utilizzazione dei computer avviene in forza di un contratto che può
avere ad oggetto tanto l'elaboratore in se (hardware) quanto il software
ad esso applicabile.
harware
Il fornitore ha normalmente l’obbligo di installare e porre in
funzionamento il computer nei locali dell'utilizzatore; egli si riserva
(fino a che non sia stato pagato interamente il prezzo o sia stato
restituito l'elaboratore) di accedere ai locali per verificare che il
computer sia tenuto secondo modalità che ne evitino il deterioramento
(temperatura, tasso di umidità).
Il fornitore si obbliga inoltre a prestare una serie di servizi accessori a
favore dell'utilizzazione (consulenza, manutenzione, assistenza
tecnica).
La responsabilità per vizi e diletti e spesso limitata ai soli vizi di
costruzione.
56
software
I contratti aventi ad oggetto il soli ware comportano invece la
predisposizione, da parte di un'azienda specializzata (software hause), di
un programma applicativo adatto alle esigenze lavorative dell'utente.
L'incarico con il quale questi affitta alla Ditta di software la preparazione
di un programma specifico può rientrare tanto nel contratto d'opera,
quanto nell'appalto. Particolari clausole vietano all'utente cli riprodurre o
mettere in circolazione il programma fornito, oppure di svelarne il
contenuto senza il consenso del fornitore. Per contro, il fornitore e
responsabile dell'adeguatezza del programma alle esigenze dell'utente,
cioè della effettiva capacita del software di realizzare le operazioni
richieste dall'utente.Quando l'utente del software e un Pubblica
Amministrazione, questa ha diritto di accertare preventivamente il
funzionamento del calcolatore e l'idoneità dei programmi
attraverso un apposito collaudo.
57
Servizi informatici
Le imprese di elaborazione elettronica di dati offrono i loro servizi a chi
non intende acquistare un proprio elaboratore con relativo software
applicativo, pur volendo automatizzare una determinata attività. I servizi
offerti, organizzati dall'impresa con proprie macchine e personale
specializzato, possono essere tutti quelli che un computer può fornire:
possono perciò spaziare dalla semplice registrazione magnetica di dati
(per esempio le fatture emesse da un'azienda), fino alle più complesse
elaborazioni. I contratti stipulati da queste imprese sono per lo più
riconducibili al contratto di appalto di servizi (art. 1655 Codice Civile)
58
Il valore giuridico dei documenti elettronici
In linea di massima si può affermare che i documenti elettronici sono
in tutto equiparabili ai documenti tradizionali. Basti considerare che,
dal punto di vista del valore giuridico,non fa differenza che un
documento sia redatto da una stampante, piuttosto che da una vecchia
macchina per scrivere o da un qualsiasi altro mezzo meccanico.
Il problema cruciale del documento elettronico sta pero nella sua
sottoscrizione e quindi della possibilità di attribuire un certo atto al
firmatario.
Anche il documento elettronico, infatti, deve (al pari di tutti gli altri
documenti ai quali si voglia dare una rilevanza giuridica) essere
sottoscritto manualmente dalle parti (per esempio nel momento di
stipulare un contratto redatto tramite computer). Ciò pone però delle
grosse limitazioni poiché rende in ogni caso necessario l'intervento
diretto dell'uomo e, quindi, la sua presenza presso il documento da
sottoscrivere.
59
Firma elettronica
Il problema si pone, in particolare, per le trasmissioni di
documenti tramite telefax e posta elettronica, nella quale una
parte potrebbe sempre contestare la paternità dell'atto trasmesso
(per esempio un ordine d'acquisto).
Una delle applicazioni legate alla diffusione di Internet riguarda
proprio il problema della sottoscrizione del documento elettronico
realizzando un sistema che consenta di attribuire il documento ad un
soggetto determinato (firma elettronica). Ciò con lo stesso grado di
certezza che oggi viene riconosciuto dall'ordinamento alla firma nella
sottoscrizione manuale.
60
Internet
•
Internet non è altro che un'enorme rete
che connette centinaia di migliaia di
computer sparsi in tutto il mondo
ognuno dei quali, a sua volta, può essere
connesso alla propria rete locale. Ecco
perché spesso si parla di Internet come
della "rete delle reti";
• Si tratta semplicemente di tantissimi
singoli computer connessi tra di loro.
•
note
Così quando accedete a Internet, in
realtà accedete a un singolo computer
situato in un certo luogo. Da qui, poi,
potete accedere a un altro computer e
poi a un altro ancora, e via dicendo, da
una parte all'altra del globo.
61
Operazioni
• La connessione con Internet inizia a casa vostra. Per prima
cosa, utilizzando il vostro personal computer, dovete
chiamare (via modem) Un fornitore di Servizi Internet.
Questi vi connetterà alla rete utilizzando Un certo numero di
strumenti e protocolli software.
• Inviare pesta elettronica in qualunque parte del monde.
• Prendere parte a entusiasmanti discussioni di gruppo su
qualunque argomento immaginabile.
• Trovare e accedere a informazioni immagazzinate in
enormi database in linea.
• Prendere dalla rete qualunque file di cui potreste avere
bisogno.
• E molto, molto di più!
62
note
L’accesso ad internet
note
• Il collegamento diffuso ad Internet
tramite cavi a fibre ottiche non è
ancora consolidato, quindi si opta per
una soluzione di un collegamento con
cavo tele fonico oppure con
tecnologia ISDN (1ntcgted Services
Digital Network) che presenta un
migliore rapporto costi/prestazioni.
La connessione tramite un modem,
viene comunemente denominata Dialup connection (connessione tramire
composizione telefonica). Essa
richiede che venga chiamato un
Internet provider (azienda che
fornisce l'accesso alla rete Internet
con un accesso particolare chiamato
command- line access (accesso a
63
linea di comando)
Accesso a internet
•
Un secondo modulo del dialup, definito Dial-Up IP Link
(connessione fisica a seguito
Dell’attivazione del collegamento)
connette In stazione di lavoro
direttamente ad Internet trarnite
i protocolli:
 SLIP (Serial Line Jnternet
Protocol), protocollo di internet
per in comunicazione su linee
seriali come quella dove opera il
modern;
• PPP (Point to Point Protocol),
protocollo di internet per la
Per tutta in durata della connessione
comunicazione diretta tra due
il computer diventa un effettivo nodo
punti delta rete.
della rete Internet.
64
note
I servizi in internet
• In ambiente Internet viene
essenzialmente realizzata
un'architettura client/server,
dove esistono alcuni sistemi
tipicamente dedicati alla
distribuzione e raccolta delle
informazioni definiti server,
mentre altri, definiti client, sono
destinati alla consultazione da
parte degli utenti finali.
65
note
E-mail
La posta elettronica, indicata
con F-mail (Flcctronic
mail), è senza dubbio il
servizio più usato e che
ha determinato la grande
diffusione delta rete
Internet. I1 servizio di
II simbolo @ si legge at e significa
posta elettronica consiste
presso infatti l'utente username ha
una casella postale presso il dominio nella possibilità di
scambiare messaggi di
Per esempio l'indirizzo di E-rnail
natura elettronica: due
[email protected] indica un
utenti di Internet possono
utente avente username rossi,
comunicare fra loro
collegato ad Internet tramite un
attraverso l'e-mail
provider italiano (It) II cui nome
simbolico di dominio è providerx.it.
note
66
FTP
•
II protocollo FTP (File transfer
Protocol) protocollo per il
trasferimento dei file) permette
di trasferire file dai computer
della rete di Internet al proprio
computer o viceversa. Per
utilizzare questo servizio è
necessario disporre di un
software chiamato client ftp.
• L'operazione di trasferimento
dei file dalle numerose librerie
pubbliche presenti su Internet
prende il nome di download,
cioè scaricamento sul proprio
sistema, mentre l’operazione
con la quale si mandano propri
file o programmi in Un
dominio della rete si chiama
upload.
67
Telnet
• Con il servizio telnet (o
rlogin) Si può accedere ad un
computer remoto come utente
Telnet permette di contattare ogni
di quel sistema, pur essendo
computer che permetta l'accesso
remoto; per collegarsi è comunque magari a migliaia di
necessario avere un account
chilometri di distanza. Questo
(permesso di accesso) sul sistema
metodo offre le stesse capacità
remoto al quale è possibile
di eseguire un programma sul
accedere di norma tramite una
computer remoto come se si
Login e una password opportune,
fosse connessi localmente,
che definiscono il livello di
consentendo per esempio ad
accesso dell'utente al sistema e
conseguentemente le risorse che
Un insieme di utenti di
può usare.
utilizzare le funzioni di un
super computer.
68
•
I1 WWW, acronimo di Word Wide
Web (ragnatela di dimensioni
mondiali), detto anche più
Il formato di un URL è cosi
brevemente Web, è il servizio che
composto:
permette la ricerca e la consultaRisorsa usata;
zione di informazioni per mezzo di
//Host.Dominio/Percorso/No
ipertesti accanto alla possibilità di
meFile
collegarsi a siti ftp, gruppi di news,
e di usare telnet.
Analizziamo nel dettaglio le
 I1 WWW è un sistema in grado di
singole componenti:
combinare il linguaggio ipertestuale
1-Risorsa usata
HTML (HyperText Markup
Language) con la sintassi specifica
2-host dominio
definita tramite URL (Universal
3-percorso
Resource Locator, allocatore
universale di risorse)
World wide web
69
Newsgroup
• Sono stati organizzali vari gruppi di
discussione denominati Newsgroup (gruppi
che si scambiano news; cioè notizie su
argomenti che coprono molte aree di
interesse, dalla religione alla politica, dal
computer allo sport, dal lavoro al tempo
libero. Oggi si contano su alcuni server
migliaia di newsgroup differenti,
raggiungibili in decine di nazioni e da
milioni di utenti che desiderano partecipare.
note
70
Intranet
note
•
Negli anni recenti si è voluto cercare
un' integrazione fra l'esigenza di
comunicare in Internet e in una rete
locale: i moduli software che sono
stati sviluppati per supportare la rete
Internet sono stati adattati per essere
implementati in una LAN, dando cosi
origine alle reti locali che prendono I1
nome di reti Intranet.
• La tecnologia Internet/Intranet è utile
per molte aziende grandi e piccole di
quasi tutti i settori per acquisire,
utilizzare e fornire informazioni
attraverso le potenzialità offerte da
questo mezzo interattivo in materia di
collaborazione di gruppo su scala
mondiale e accesso alle informazioni
71
in modo globale
Le caratteristiche di intranet
• La rete Intranet si pone al livello delle LAN, mantenendo le
strutture proprie di Internet, in particolare il protocollo
TCP/IP per avere compatibilità di ambienti di lavoro.
Intranet è quindi una rete locale che utilizza il software e la
tecnologia di Internet, come per esempio il WWW descritto
in precedenza. Le reti Intranet risultano protette dall'accesso da parte di altri utenti di Internet mediante i
meccanismi che vengono chiamati firewall (letteralmente
muri contro il fuoco, utilizzati nell'edilizia moderna per
prevenire gli incendi); tali funzioni implementano i criteri
per regolamentare gli accessi alla rete Intranet e le
protezioni da utenti non autorizzati.
72
note
Installazione di una rete intranet
connessa a internet
• I punti più importanti per la fase di preparazione
della rete per il collegamento a Internet sono i
seguenti:
•
definire le modalità di intirizzimento,
•
gestire l’instradamento IP sulla rete LAN,
•
installare il protocollo TCP/IP sulla rete LAN,
•
fornire agli utenti applicazioni basate su
TCP/IP per accedere alle risorse di Interne
73
note
Connessione a internet
•
Una fase successiva riguarda la
configurazione del sistema di email, adattando il sistema di email solitamente già presente
oppure implementando Un
nuovo sistema simile a quello
presente in Internet.
Installato il router che instrada
il traffico TCP/IP tra la rete
Intranet e Internet, il traffico
In entrata può essere filtrato, o
selezionato, per consentire la
comunicazione solo da indirizzi
IP e host designati da progettista
delta rete; in tal modo la rete, la
pagina www ed i server FTP
vengono protetti dall’accesso di
utenti di Internet non autorizzati
e viceversa viene consentito il
controllo degli accessi a Internet
da parte degli utenti delta rete
locale.
74
note
Linguaggio HTML
• Le pagine di internet, in particolare tutti i documenti scritti
per il servizio www, sono redatti con Un linguaggio
studiato per la gestione degli ipertesti: non si tratta di un
linguaggio di programmazione ma piuttosto di un
linguaggio di formazione della pagina.
• Un ipertesto é Un insieme di documenti che ha la possibilità
di essere consultato in modo non sequenziale, come un
dizionario enciclopedico, dove si fanno riferimenti alle
voci collegate; si può passare da una pagina ad un'altra non
necessariamente la seguente o la precedente. Esso può
contenere elementi non solo testuali ma anche immagini,
suoni, filmati e qualunque tipo di oggetto generabile dal
sistema informatico. In un ipertesto troviamo quindi La
possibilità di implementare in aggiunta al testo due tipi di
75
elementi: Note
Descargar

Internet