LINGUAGGI ARTISTICI DIGITALI
LEZIONE V
22 MAGGIO 2009
IBRIDAZIONE
> Sviluppo tecnologie computazionali --> aumento multimedialità +
diversi modi di concepirla
> Processo di convergenza mediale --> difficile da concettualizzare /
presenza di diversi aspetti e tendenze, a volte contraddittori/e
> Prodotto artistico digitale/computazionale: spesso “ibrido”
> Concetto di multimedia: non nuovo
> Pittura: utilizzo di diversi media --> colori, fotografie,
carta, oggetti, parole etc
> Cinema: già con testo ed immagini è multimediale.
Aggiungendo suono e animazioni, lo diventa ulteriormente
> Letteratura: libri illustrati --> elemento multimediale
> Teatro: diversi media utlilzzati (es: scenografie, audio)
> Fumetti: nascono come prodotto multimediale (grafica e
testo, a volte fotografie)
> Tecnologie computazionali: rendono più semplice la creazione di
prodotti artistici multimediali / utlilizzo di diversi “livelli” o “canali”
> Oggi --> concetto di multimedialità: variabile, interpretabile in modo
diverso, a volte limitante
> Più che di multimedialità bisognerebbe parlare di ibridazione, o
meglio di creazione e distribuzione di prodotti artistici computazionali
ibridi
> Non solo combinazione di diverse forme e linguaggi mediali, ma
anche di diverse modalità di interazione, di elementi sia virtuali che
tangibili, di prodotti diversi che vengono inseriti in un contesto unico, e
così via
> Il progresso tecnologico, e l’introduzione di nuovi linguaggi e forme
artistiche, hanno provocato cambiamenti nel panorama mediale che
influiscono anche sulla concettualizzazione del prodotto mediale stesso,
e del contesto di cui viene a far parte
> Prodotti ibridi: combinazione tra progresso tecnologico e creatività
dell’artista/progettatore
> Blu: Muto
Combina la tecnica dei graffiti con la produzione video,
animazione
http://www.blublu.org/sito/video/muto.htm
> Art+Com: The Invisible Shapes of Things Past (1995-2007)
Integrazione di video storici in ambienti tridimensionali.
Creazione di oggetti che riflettono la produzione video
http://www.artcom.de/index.php?lang=en&option=com_acprojects&id=26&pag
e=6
> Obama: campagna elettorale ad
alta componente multimediale
> Canale dedicato su YouTube
http://www.youtube.com/user/ChangeDotGov
(Fireside Chats)
> Blog
http://www.whitehouse.gov/blog/
> Poster (Shepard Fairey, Obey)
http://en.wikipedia.org/wiki/Barack_Obama_%22
Hope%22_poster
http://obeygiant.com/
> Promozione su YouTube da parte di fans
> Copertura mediale delle elezioni US (es: ologrammi, mappe
interattive)
http://www.youtube.com/watch?v=ym-l8sawgyw
> Fenomeno Flash Mobs (o Smart Mobs*)
Utilizzo di diverse tecnologie per organizzare incontri,
happenings, proteste, perfomances pubbliche. Fenomeno di
self-organisation, in gran parte decentralizzato
Esempi:
> Protesta in Moldavia (Aprile 2009)
Organizzazione effettuata usando Twitter, Facebook e
Live Journal
http://www.wired.com/dangerroom/2009/04/inside-moldovas/ (articolo)
> Frozen Grand Central (Improv Everywhere)
Organizzazione di performances pubbliche a NYC
http://improveverywhere.com/2008/01/31/frozen-grand-central/
*Rheingold, H. (2002), Smart Mobs, Cambridge, MA: Perseus Publishing
> Sperimentazione con diversi media, forme di interazione e di
rappresentazione
> Utilizzo di diversi media per un unico scopo (es: campagna
elettorale), incorporando diversi aspetti culturali e tecnologici
contemporanei
> Utilizzo di diversi media per organizzare eventi artistici / sociali /
politici
> Cambiamenti nel panorama mediale: convergenza?
COS’E’ LA CONVERGENZA MEDIALE/ TECNOLOGICA?
Convergenza?
Tendenze opposte:
> Concetto di information appliances (Raskin, 1979): il processo di
convergenza rende più difficile l’interazione con le tecnologie
computazionali, e il loro utilizzo. Alternativa --> creare degli oggetti/
interfaccia che siano progettati, ed utlizzati, per uno scopo ed una
funzione unica (maggiore semplicità).
Norman, Donald A. (1998), The invisible computer, Cambridge, Mass.: MIT
Press
Divergenza?
> Convergenza Globale: consequenza della globalizzazione e
comunicazione a livello globale. Questo processo influenza le modalità
in cui informazione e arte vengono prodotte.
> Convergenze Organica: processo di multitasking dovuto all’ultilizzo
concorrente di diverse tecnologie allo stesso tempo.
> Convergenza Culturale: processo in cui gli utenti diventano
produttori, in grado di creare contenuti mediali, introdurre nuovi
linguaggi artistici e modificare il paesaggio mediale esistente
Jenkins, H. (2006), Convergence Culture, New York: New York University Press.
The language of cultural interfaces is a hybrid. it is a strange, often awkward
mix between the conventions of traditional cultural forms and the conventions
of HCI - between an immersive environment and a set of controls, between
standardization and originality (Manovich).
> Tra le caratteristiche dei linguaggi e prodotti artistici computazionali
ibridi:
> Multimedialità: combinazione di diverse forme e linguaggi mediali
> Combinazione di novità e tradizione, linguaggi nuovi ed esistenti
> Combinazione di diverse modalità di interazione. Alto livello di
sperimentazione
> Convergenza tecnologica: stessa tecnologia utilizzate per diversi
scopi, e per accedere a diversi contenuti mediali/ artistici
> Divergenza: stesso contenuto (spesso multimediale): veicolato da
diverse tecnologie / diverse esperienze
> Convergenza culturale: democraticizzazione di creazione,
distribuzione, accesso + avvicinamento produttori-utenti
DOMANDE?
Descargar

Document